RomaNordToday

Ipotesi campo rom nel Municipio XV: "Scelta sconcertante, territorio già saturo"

Fratelli d'Italia ha presentato una mozione in Campidoglio per chiedere alla Sindaca Raggi di ritirare il bando: "Nessun confronto con territori delegittima motivazioni"

Un nuovo campo rom potrebbe presto arrivare nel territorio di Roma Nord, molto probabilmente nel Municipio XV: 120 i nuclei familiari, quelli provenienti dal River di via Tenuta Piccirilli, che l'area attrezzata dovrà ospitare. 

Un'ipotesi contro la quale si sono levate molte voci. "Sotto il profilo temporale, lascia sconcertati il fatto che si sia scelto proprio il momento elettorale, peraltro nella fase più delicata, quella del ballottaggio, per pubblicare un bando tanto impattante per il territorio di Roma Nord. Questo fatto è aggravato dalla circostanza di aver inserito i riferimenti del bando sul sito del Comune di Roma solo in data 8 luglio; peraltro allo stato la Determina Dirigenziale non è ancor oggi tecnicamente visibile sul sito. Inoltre il mancato coinvolgimento degli enti locali di prossimità (i municipi) delegittima anche le motivazioni stesse del bando" - fanno notare gli esponenti di Fratelli d'Italia, Andrea De Priamo e Giorgio Mori. 

Sulla questione, che tanto clamore sta destando a Roma Nord, il partito di Giorgia Meloni in Campidoglio ha protocollato una mozione per chiedere alla Sindaca Raggi il ritiro del bando: un documento - sottoscritto pure da Cozzoli del Gruppo  Misto - che verrà probabilmente votato dall'Assemblea Capitolina nei prossimi giorni. 

A destare qualche perplessità la totale mancanza di informazione ai territori coinvolti: "Da troppo tempo infatti si é deciso di imporre al territorio scelte di accoglienza in modo forzato e senza alcuna trasparenza e partecipazione. Il caso del Centro Profughi di S.Nicola è forse il più eclatante, ma vi sono anche situazioni meno note, ma altrettanto rilevanti come il Residence di Via Tagliaferri e quello della Cerquetta, ma pure l'Hotel Flaminius per l'emergenza abitativa dopo l'alluvione del 31 gennaio 2014" - ricordano De Priamo e Mori. 

"Infine va anche precisato che Fratelli d'Italia - concludono i due dando adito alle indiscrezioni di queste ore - si opporrebbe fermamente all'ipotesi ventilata da alcuni che la struttura recettiva del Roman River o altre analoghe nella zona possano essere, attraverso adeguamenti specifici, trasformate in centri di accoglienza per richiedenti protezione internazionale". 
 

Potrebbe interessarti

  • Parcheggi di scambio: dove si trovano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Come ottenere il permesso Ztl

I più letti della settimana

  • Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, 16 feriti tra loro 3 bambini. Grave il Sindaco

  • Tragedia a Torvaianica: ragazzo di 17 anni morto affogato in mare

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Meno di 300 euro andata e ritorno da Roma a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Torna #vialibera: domenica 16 giugno a Roma 15 chilometri di strade solo per bici e pedoni

  • Incidente A1: auto e tir forano gomme su una buca, maxi tamponamento fra 7 mezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento