RomaNordToday

Isola ecologica in via della Giustiniana? “Nessuno scempio nel Parco di Veio”

Il Comitato della zona contro l'ipotesi del Municipio XV: "Area non è adatta a 'discarica', abitazioni a 100 metri e rete viaria inadeguata"

Un’isola ecologica con piazzola, parcheggio, stazione di servizio e sede Ama da porre in una vallata di circa quattro ettari all’altezza di via della Giustiniana 1020, nel pieno del Parco di Veio. Questo quanto previsto in una risoluzione a firma del Presidente della Commissione Ambiente del Municipio XV, Marcello Ribera, che le commissioni competenti di via Flaminia 872 stanno vagliando in questi giorni.

Un’ipotesi che non piace ad alcuni residenti intimoriti dall’arrivo di quella che a loro sembra una vera e propria “discarica” che sorgerebbe peraltro in una zona già molto antropizzata: “Il centro del fondo – dicono - è circondato da molte abitazioni distanti non più di 100 metri”.

L’area indicata, di proprietà comunale, sarebbe inoltre attualmente soggetta ai vincoli di salvaguardia previsti dalle norme della legge istitutiva del Parco di Veio “e – sottolineano - appare dunque incompatibile con la realizzazione degli impianti di cui si tratta”.

Sbagliata, secondo il Comitato di via della Giustiniana, anche la zona prescelta che per la conformazione urbanistica e per le caratteristiche della rete viaria non consentirebbe, senza la realizzazione di radicali ed importanti lavori di adeguamento e messa in sicurezza di via della Giustiniana, delle strade limitrofe e di Via Morisani (unica strada che consente l'accesso al fondo), un agevole accesso ai nuovi impianti.

A preoccupare dal punto di vista dell’accessibilità anche le due ‘strozzature’ a senso unico alternato sui due ponticelli: quello sito all'incrocio con la Cassia Veientana e quello all'altezza del Km. 9,200 circa. Carreggiate di larghezza limitata dunque che non permetterebbero il passaggio fluido di mezzi pesanti.

Netta contrarietà dunque alla realizzazione del progetto “che – spiegano da via della Giustiniana - oltre a snaturare in via permanente l'aspetto paesaggistico della zona, ad arrecare gravi ed irreversibili danni ad un ambiente oggi incontaminato, aumenterebbe sensibilmente i volumi di transito rendendo ancora più difficoltoso il traffico già ora al collasso”.  

Per discutere dell’isola ecologica e del futuro di quell’area è stata convocata un’assemblea pubblica per l’8 maggio alle ore 17 presso la Tenuta Giustiniana - Casali Margherita in Via della Giustiniana 995. In quell’occasione – assicurano i cittadini – verranno stabilite le forme più adeguate e decise di protesta “contro uno degli scempi più gravi ed evidenti che, con sorprendente superficialità e tenendo all’oscuro i cittadini, la proposta di risoluzione del Presidente della Commissione Ambiente del XV Municipio vorrebbe realizzare”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento