RomaNordToday

Famiglia Addams e Alice si tengono per mano: così l'arte unisce le diversità

A La Giustiniana l'opera sui "muri aperti" dell'associazione Gipa Fuori dalla Stanza: "Diamo colore a temi importanti"

foto archivio

La Famiglia Addams nel Paese delle Meraviglie: è questo il soggetto scelto per il murale che verrà realizzato a La Giustiniana, all'interno del Parco Luciano Ricca. 

Un tema misto, con l'unione di due soggetti completamente differenti, per esprimere il concetto di integrazione e unione nella diversità: così hanno deciso i promotori dell'associazione Gipa Fuori dalla Stanza, fondata dalla famiglia di Giampaolo Angelini (in arte Gipa) e dall’èquipe di psicologhe che da tempo lo seguono.  

La Famiglia Addams e Alice si tengono per mano

Ad ispirare il progetto anni di esperienza e convivenza insieme a Gipa, un ragazzo di 44 anni con disabilità psicofisica cha ha a cuore la cultura della bellezza in ogni sua forma, in particolare nell’espressione artistica ed ambientale. 

"L’intento - spiegano  - è quello di 'dar colore' a temi come l’integrazione e l’inclusione, attraverso un progetto che vede la collaborazione tra Gipa, writers e artisti di strada, per uscire tutti dalla propria individualità e interagire in modo attivo e sinergico con altre realtà, spesso sconosciute". 

I temi: integrazione e unione nella diversità

Un'opera che nascerà nel giro di una settimana con la riqualificazione di quell'angolo di parco. Un dono al quartiere e uno spunto di riflessione su integrazione e unione nella diversità.

"Abbiamo scelto di rappresentare la Famiglia Adams, soggetto tetro ma divertente e ironico. I suoi protagonisti vengono discriminati per le loro stranezze. Alice nel Paese delle Meraviglie invece l'abbiamo scelto per portare il parco e le persone che lo visiteranno in un'altra dimensione, una realtà in cui tutte le creature hanno diritto di esistere, insieme, e di non essere giudicate per le loro diversità e/o specialità. I diversi disegni si 'terranno per mano' fondendosi l'uno con l'altro, creando così una forte cooperazione tra artisti di strada, writers e Gipa stesso che apporterà il proprio contributo nell’opera di ognuno". 

Durante la settimana dal 26 al 1° dicembre Gipa e gli artisti si dedicheranno alla pulizia del muro dalle opere attualmente presenti, rispettando i tempi tecnici dell’asciugatura e del fissaggio dell’impregnante ed entro la sera dell’1 ultimeranno le loro opere. 

I "lavori in corso" aperti a tutti

"La fase dei 'lavori in corso' - tiene a sottolineare l'associazione - è aperta a tutti, anzi ci auguriamo di poter raggiungere più interesse e partecipazione attiva possibile". Già arrivati il patrocinio del Municipio XV, il supporto del Comitato di Quartiere “La Giustiniana” ed il prezioso contributo degli sponsor. 

Lo staff tecnico sarà composto da Gipa, 8 Street artists e 10 writers, i cui nomi saranno esposti su una targa di Plexiglass all’ingresso del parco Luciano Ricca. L’opera pittorica sarà descritta su una targa, anch’essa in plexiglass, posizionata accanto alla targa che riporta le firme degli artisti. La giornata di inaugurazione è fissata per il 2 dicembre, dalle ore 11 in poi.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Per tappare le buche di Roma arriva l'esercito: dal governo un emendamento alla manovra

  • Politica

    Atac, tornano i bus elettrici: i primi mezzi entro la primavera del 2019

  • Cronaca

    Incendio davanti al Colosseo: bus turistico in fiamme, l'allarme dato dall'autista

  • Cronaca

    Incendio all'ospedale Spallanzani: paziente muore carbonizzato nel letto

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Incidente in via Satrico: scooterista muore travolto da una Smart. In fuga le tre persone a bordo

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro tra scooter e furgone in corsia d'emergenza, un morto

  • In diecimila in corteo a Roma per i diritti dei migranti: sabato strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento