RomaNordToday

Viale Cortina d’Ampezzo vuole difendersi dai furti: 50 telecamere e un “vigile di quartiere”

Il progetto del Consorzio per arginare gli episodi di microcriminalità, arrivano videosorveglianza e pattugliamento notturno: “Innalziamo livello di sicurezza”

foto: Google Maps

Automobili danneggiate e depredate, appartamenti svaligiati e addirittura qualche scippo: viale Cortina d’Ampezzo e dintorni soffrono la microcriminalità. Tanti gli episodi denunciati dagli abitanti che in quell’angolo residenziale della Roma “bene” non ci stanno a rimanere vittime di ladri e balordi. 

Troppi furti in viale Cortina d’Ampezzo

I controlli delle forze dell’ordine non bastano così il Consorzio, che ha come scopo manutenzione, gestione e pulizia delle strade di viale Cortina d’Ampezzo e diramazioni, ha pensato all’installazione di un sistema di videosorveglianza urbana delle strade. 

“Uno strumento di controllo del territorio in grado di permettere il controllo della viabilità ed innalzare il livello di sicurezza dei luoghi pubblici e gli snodi viari strategici dell’intero Consorzio in rispetto alle norme statutarie e finalità consortili mediante la visione diretta del contesto urbano video sorvegliato da parte del personale autorizzato e l’archiviazione delle immagini da poter rivedere in funzione delle necessità di ricostruzione degli eventi” – spiega il Consorzio nella relazione di fattibilità del progetto. 

In viale Cortina d’Ampezzo 48 telecamere contro i ladri

Quarantotto in tutto le telecamere previste in viale Cortina d’Ampezzo e vie limitrofe, “occhi elettronici” da posizionare sui pali della luce agli angoli delle strade più sensibili: nello specifico 44 saranno telecamere di contesto, 4 invece per lettura targhe (per veicoli fermi o in movimento con una velocità massima di 50 Km/h) da posizionare nei due luoghi d’accesso alla proprietà consortile.

Accanto al sistema di videosorveglianza anche un centro di gestione presso l’Istituto di Vigilanza e una rete di trasmissione dati 4G. 

Contro i furti anche pattugliamento notturno

Previsto pure un servizio di pattugliamento notturno, un vigilantes tra le palazzine dalle 21 alle 5. “L’obiettivo – dicono da Cortina d’Ampezzo - è quello di trasformare col tempo la pattuglia in un vero e proprio vigile del quartiere”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dell’installazione delle telecamere i consorziati discuteranno alla prossima assemblea, quella fissata il 16 settembre nell’auditorium Due Pini della parrocchia Santa Chiara. Viale Cortina d’Ampezzo vuole difendersi dai furti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento