RomaNordToday

Guasti e treni soppressi, Ferrovia Roma Nord da incubo: "Via Atac dalla gestione"

Ancora disagi sulla linea Roma-Civitacastellana-Viterbo, il Comitato dei pendolari se la prende con la Regione Lazio: "E' scuola di sopravvivenza, altro che proclami e investimenti"

foto: Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord

Treni soppressi e solo in parte sostituiti dai bus navetta, corse saltate e cancellazioni dell'ultimo minuto con i vagoni, già vecchi e fatiscenti, a trasformarsi in una sorta di carri bestiame oltremodo affollati. E' un'odissea quotidiana senza fine quella dei pendolari della Ferrovia Roma Nord

Incubo Ferrovia Roma Nord: treni guasti e ritardi

Martedì scorso l'ennesima mattinata da incubo. Un treno rotto a stazione La Giustiniana ha causato un devastante effetto domino: circolazione rallentata e treni soppressi. Su quelli in viaggio il caos più totale tra calca e grida di disperazione. 

Sotto accusa convogli vecchi, manutenzione assente e una linea in agonia da anni. Nulla sulla Roma-Civitacastellana-Viterbo sembra mai cambiare. 

Così "muore" la Roma Civitacastellana Viterbo: le nuove norme per la sicurezza cancellano 22 treni

I pendolari della Ferrovia Roma Nord: "Situazione drammatica"

Lo sanno bene i pendolari che ogni giorno la percorrono: "La situazione sta velocemente e drammaticamente precipitando" - scrive il Comitato. 

Utenti ancora in attesa di avere nuovi treni, raddoppi di tratta, investimenti sulle infrastrutture "nel frattempo, a causa della insufficiente manutenzione sul materiale rotabile - accusa il Comitato - si guasta almeno un treno al giorno causando disservizi continui, tra soppressioni e ritardi, al limite dell’interruzione del servizio erogato". 

"Questa situazione è inammissibile per chi paga un servizio che non ha. Ormai la nostra linea - l'amara constatazione - è diventata una scuola di sopravvivenza, con danni indicibili all’utenza pendolare: studenti, lavoratori e anche turisti". 

Roma Nord, il nuovo orario cancella i treni e aumenta i bus: la ferrovia diventa "gommovia"

Il Comitato dei Pendolari: "Via Atac da gestione linea"

Da qui gli appelli alla Regione Lazio, proprietaria della linea e pure alla Corte dei Conti affinchè indaghi sullo stato del contratto di servizio.

"A fronte di un corrispettivo annuale di 90 milioni di euro verso Atac è acclarato che non vengano erogati da tempo i chilometri contrattualizzati e sanzionato il gestore" - accusa il Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord. 

Alla Regione Lazio chiesti invece "immediati e contingenti provvedimenti di natura eccezionale": i pendolari pretendono che vengano rimossi i responsabili del servizio ferroviario e che "al più presto" Atac venga sostituita nell’esercizio "perché - dicono gli utenti dopo l'ennesima mattinata di delirio sui binari - si sta seriamente rischiando di chiudere la ferrovia entro qualche mese. Altro che investimenti e proclami". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

  • Blocco traffico: a Roma oggi domenica senza auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

Torna su
RomaToday è in caricamento