RomaNordToday

Garroni Parisi (PdF): "Fleming isolato senza trasporti pubblici da 3 settimane"

"Situazione oramai insostenibile, molte le proteste dei residenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

A seguito della nuova voragine venuta fuori al Fleming, che ha causato la chiusura a tempo indeterminato del tratto di via Flaminia che attraversa la collina, la situazione dei trasporti pubblici per i residenti è divenuta oramai insostenibile a causa della deviazione della linea ATAC 32, unica linea che serve il quartiere. Il circolo Popolo della Famiglia di Roma Nord esprime preoccupazione per la situazione: "I residenti più giovani sono costretti oramai da tre settimane a percorrere a piedi più di un chilometro di strada per raggiungere le fermate su via Tor di Quinto. I residenti più anziani si trovano bloccati nel quartiere, vista l'impossibilità di percorrere il lungo tratto a piedi." "Visto il grave disagio provocato dal nuovo tragitto della linea 32, che rimarrà in vigore per un tempo ad oggi indefinito a causa dei nuovi lavori in corso, - sono le parole di Francesco Garroni Parisi, presidente del circolo - abbiamo chiesto all'assessore del XV Municipo, senza ottenere finora risposta, che venga modificato con urgenza il tragitto della linea 32 con l'obiettivo di rendere nuovamente disponibile il servizio di trasporto pubblico al quartiere Fleming, ad esempio consentendo il passaggio degli autobus fino all'incrocio tra via Flaminia e via Nitti o istituendo una navetta di raccordo con le fermate di Viale Tor di Quinto." Il circolo Roma Nord del Popolo della Famiglia continuerà a monitorare la situazione per sollecitare l'amministrazione Municipale ad attuare quanto prima le misure richieste.

I più letti
Torna su
RomaToday è in caricamento