RomaNordToday

Transenne e reti "luminarie" del Fleming: il quartiere da un mese ostaggio della voragine

Il Municipio XV rassicura: "Presto aperta una corsia su via Flaminia, Collina pienamente accessibile"

Transenne in mezzo alla strada, cartelli che indicano la chiusura della via e percorsi alternativi forzati: dopo quasi un mese Collina Fleming è ancora ostaggio della voragine che si è aperta in via Flaminia, all'altezza del civico 722. 

Voragine in via Flaminia

Era infatti il 23 novembre scorso quando l'asfalto, a causa del cedimento di una fognatura, è sprofondato: immediato l'intervento della Polizia Locale che ha transennato la zona interessata dalla falla e deviato il traffico. 

Per il quartiere del Municipio XV dunque via Flaminia, arteria principale della zona, nuovamente interrotta dopo la voragine, nello stesso identico punto, di aprile

Percorsi alternativi e bus deviato

Immancabili i disagi per gli automobilisti, costretti a percorrere le vie interne alla Collina: traffico e code in tutto il quadrante nelle ore di ingresso e uscita delle quattro scuole che sorgono nelle immediate vicinanze della buca. Linea bus 32 deviata sia in direzione Saxa Rubra che Risorgimento. 

Il Fleming ostaggio della voragine a Natale

Una voragine che, a distanza di un mese, ancora non è stata sanata. Così al Fleming, con la Flaminia vera e propria via dello shoping, dei servizi e del gusto interrotta, cresce pure la preoccupazione dei commercianti in balia delle transenne proprio nel periodo di Natale. 

Acea e la ditta incaricata sono a lavoro ma i tempi di ripristino sono ancora ignoti. Così il Municipio XV preme per la riapertura almeno di una delle corsie affinchè si possa prevedere il senso unico alternato dando così maggior respiro alla viabilità del quadrante. 

Nuova voragine su via Flaminia: dopo sette mesi il Fleming torna spaccato a metà

Il Municipio XV: "Fequentate il Fleming, non è spaccato a metà"

"Sarà questione di giorni e non di mesi come inizialmente previsto" - ha fatto sapere il presidente del Municipio XV, Stefano Simonelli, sottolineando come, nonostante la viabilità alternativa, il Fleming sia un quartiere pienamente raggiungibile. 

"Collina Fleming non è un quartiere diviso in due: ha sicuramente un'interruzione su via Flaminia ma attraverso la viabilità secondaria è possibile arrivare da Corso Francia a Tor di Quinto e viceversa" - ha detto il minisindaco che, incontrati i commercianti della zona, ha fatto si che venisse cambiata anche la cartellonistica stradale. 

"Quella iniziale dava l'idea di un quartiere chiuso, ne abbiamo scelta una diversa che facesse capire come il Fleming non sia spaccato a metà. E' stato aperto anche il passaggio dalla Tangenziale verso via Flaminia attraverso via Nicaragua. Collina Fleming - ha tenuto a sottolineare Simonelli - è dunque un quartiere accessibile e in questo momento, come fu per il crollo di Ponte Milvio, è necessario che venga frequentato: non ci sono problemi per non andarci". 


 

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Marito e moglie morti in casa a Tomba di Nerone, ipotesi omicidio-suicidio

Torna su
RomaToday è in caricamento