RomaNordToday

Il Fleming ancora ostaggio della voragine: restano soppresse 14 fermate bus

Linea 32 deviata, si lavora sulla buca di via Flaminia. Simonelli: "Verifiche Acea, ripristino provvisorio manto stradale entro la settimana"

foto: Luigi Palumbo Invidio

Il Fleming ancora ostaggio della voragine che si è aperta oltre dieci giorni fa in via Flaminia vecchia. Era infatti il 12 aprile scorso quando il manto stradale all'altezza del civico 722 ha ceduto aprendo sull'asfalto una falla di circa otto metri: una buca transennata immediatamente dalla Polizia Locale che per Collina Fleming, spaccata letteralmente in due dalle transenne, ha emanato una necessaria disciplina di traffico provvisoria.

Via Flaminia spaccata in due

Strade alternative per tentare di mitigare i disagi: via Flaminia vecchia è infatti un collegamento nevralgico per Roma Nord. Fondamentale per chi da Tor di Quinto deve scendere su Corso Francia in direzione centro o tangenziale e per coloro che dal centro vogliono raggiungere Tor di Quinto e la Flaminia verso il GRA senza passare per tutti semafori di Corso Francia. Nulla da fare: la voragine ha comportato divieti di transito e direzioni obbligatorie su via Flaminia, Corso Francia, via Bevagna e via Nicaragua. 

Su via Flaminia una voragine di otto metri: le transenne spaccano il Fleming

Voragine via Flaminia: linea 32 deviata

Deviata anche la linea 32 in direzione Saxa Rubra. Il bus dell'Atac da Ponte Flaminio devia per viale di Tor di Quinto, Campo Sampiero e via Flaminia Vecchia, per poi tornare su viale di Tor di Quinto; in direzione piazza Risorgimento da Tor di Quinto prosegue sulla stessa strada. Per la linea restano temporaneamente soppresse 14 fermate.

Una bella tegola per il Fleming e per Roma Nord: trenta i giorni inizialmente previsti per il ritorno alla normalità. Ma sulla voragine di via Flaminia "i lavori proseguono celermente", parola del Municipio XV.

In questi giorni è stato sostituito il tratto di rete fognaria che ha ceduto, mentre sono stati aperti tre nuovi pozzetti di ispezione con i tecnici di ACEA impegnati in valutazioni e verifiche per capire se sarà necessario aprirne un altro a monte.

Lavori su rete fognaria di via Flaminia

"E’ stato rialzato un ulteriore pozzetto preesistente, di pertinenza dell’altra rete fognaria presente su via Flaminia, che era stato ricoperto negli anni da circa 20 cm di asfalto. In tutti i tratti di rete stradale oggetto di scavo, è già stato posato il sottofondo e lo strato di collegamento in conglomerato bituminoso" - ha fatto sapere il minisindaco del Quindicesimo, Stefano Simonelli.

Ulteriori verifiche ispettive sono previste nelle prossime 48 ore, poi si avranno certezze sul ripristino del manto stradale e la riapertura di via Flaminia: "Se non emergeranno criticità sulla rete - ha comunicato il Presidente - si dovrebbe arrivare all'ultimazione del ripristino provvisorio del manto stradale entro la fine di questa settimana".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento