RomaNordToday

Al Fleming implosione delle fogne e voragini: il Municipio chiede video ispezioni e investimenti

Il parlamentino di Roma Nord unanime nel richiedere soluzioni per le condotte di via Flaminia al collasso: sulla strada cantiere da fine novembre

Video ispezioni e la richiesta di investimenti sulla rete fognaria per liberare il Fleming dall'implosione delle condotte e dalle voragini che dall'aprile scorso tengono in ostaggio la Collina del Municipio XV. 

Il parlamentino di Roma Nord, convocato in seduta straordinaria per discutere della voragine di via Flaminia, ha approvato all'unanimità due documenti con il preciso indirizzo di risolvere la questione intervenendo sulla fognatura "colabrodo" e verificando cause ed eventuali altre perdite nel sottosuolo. 

Le voragini incubo del Fleming

Già perchè dalla primavera passata per il Fleming le voragini sono un vero e proprio incubo. 

Ad aprile il cedimento di circa 8 metri di strada davanti al civico 722 di via Flaminia, tratto nevralgico per la viabilità della zona. Una falla che, a sette mesi di distanza, si è riaperta nello stesso identico punto spaccando di fatto il quartiere in due: prima le transenne, poi il senso unico alternato con la circolazione letteralmente in tilt. 

Il Natale "nero" del Fleming, geyser allaga la strada: il quartiere rimane a secco

Quel tratto della Flaminia è infatti fondamentale per chi dal Fleming scende su Corso Francia in direzione Tangenziale o centro, e per chi invece lo utilizza per arrivare, evitando semafori e intersezione con la Cassia, verso Saxa Rubra e GRA. Che dire poi dei disagi subiti dai residenti, intrappolati tra caos e clacson impazziti, e dagli esercenti con le attività commerciali e di ristorazione celate, nel pieno del periodo natalizio, dietro bandoni del cantiere e automobili in coda. 

Il Municipio XV chiede video ispezioni e investimenti

Una situazione insostenibile. Così il Municipio XV, con il proprio Consiglio unanime e determinato, si è fatto sentire impegnando il presidente ad attivarsi presso il SIMU affinchè Acea Ato 2 provveda a video ispezioni e verifiche del sottosuolo per accertare lo stato di fatto delle condotte e programmare così eventuali investimenti che possano evitare al Fleming nuove voragini. Inoltre il parlamentino di via Flaminia ha chiesto a Roma Capitale di pretendere l'utilizzo degli utili di Acea per la manutenzione ordinaria delle reti.

Da riparare poi depressioni del mattonato, voragini e fuoriuscite che vessano via Flaminia, rendendola "a rischio crollo", da via Nitti al civico 831. 

Insomma un lavoro certosino sugli impianti al collasso, con pure la ricerca dello storico degli interventi, affinchè le fognature del Fleming non implodano ancora costringendo la Collina di Roma Nord a vivere tra geyser improvvisi, voragini e cantieri. 


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rimossa la favela di viale della Serenissima: 60 persone disperse sul territorio. Sequestrata l'area

  • Politica

    Strade, l'assessora Gatta: "Ora basta associare Roma alla parola buche"

  • Politica

    M5s vuole il car sharing anche in periferia: l'obiettivo è allargare la mappa di copertura dei tre operatori

  • Politica

    Ippodromo Capannelle, per la riapertura c'è un piano b: il Campidoglio pensa ad una società in house

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

  • Cinecittà est: 22enne trovata morta nel bagno di un bar

  • Lunedì sciopero nazionale dei trasporti: a Roma regolari i mezzi Atac e Roma Tpl. A rischio corse Cotral

Torna su
RomaToday è in caricamento