RomaNordToday

"Parità di genere non è opzione": la giunta del Municipio XV è da rifare

Il Segretario Generale, interpellato dal Pd, ha detto la sua sulla squadra degli assessori di via Flaminia 872 ad oggi composta da due donne e quattro uomini: "Assicurare presenza in pari numero di entrambi i sessi o dimostrare effettiva impossibilità di procedervi"

Parità di genere non rispettata nella composizione della Giunta del Municipio XV e lacuna che dovrà essere sanata. In via Flaminia arriva una tegola per il minisindaco Simonelli che adesso dovrà adeguare il proprio esecutivo allo Statuto di Roma Capitale. 

Una Giunta quella del Quindicesimo che, con quattro uomini e due sole donne, non è infatti conforme a quanto sancito nell'art. 27 comma 21 con il Segretario Generale - interpellato sulla questione dal Pd - a ricordare come la parità di genere non sia "una regola opzionale, che può essere disattesa per ragione di carattere politico, ma un vincolo specifico di carattere costituzionale".

Da qui dunque l'invito al Presidente del Municipio XV a non astenersi dall'assumere iniziative necessarie ad assicurare la presenza in pari numero di entrambi i sessi tra gli Assessori del Municipio o a fornire, anche mediante conferma delle nomine effettuate, "adeguata prova dell'effettiva impossibilità di procedervi e dell'approfondita istruttoria a tal fine vanamente condotta". 

Così il minisindaco Simonelli dovrà adesso rimettere mano alla propria Giunta o, in alternativa, dimostrare che non è stato possibile garantire la presenza paritaria nella Giunta di entrambi i sessi in ragione della necessità di individuare personalità che, per competenze ed esperienze, fossero in grado di assicurare l’efficace svolgimento dell’incarico e la piena collaborazione con il Presidente. Un po' difficile da credere con tutta la società civile a disposizione e un largo bacino territoriale di riferimento.  

"La conclusione del parere del Segretario non lascia spazio a margini di interpretazione, né ad ulteriori temporeggiamenti: non ci si può ulteriormente astenere 'dall'assumere le iniziative necessarie ad assicurare la presenza in pari numero di entrambi i sessi tra gli assessori del Municipio'. Dopo il "tutto da rifare" per la Commissione Trasparenza, quindi, in poco meno di 9 mesi, la maggioranza del Municipio XV incassa la seconda bacchettata da chi deve far rispettare le regole nel Comune di Roma" - ha commentato il capogruppo del Pd, Daniele Torquati, che non risparmia la stoccata all'attuale maggioranza.

"La vicenda in questione non attesta soltanto, sotto il profilo politico, la totale mancanza di sensibilità relativa al tema della “parità di genere”, ma conferma - soprattutto - come la macchina amministrativa non possa essere governata senza un previo ed approfondito studio. Non ci si può improvvisare. E mentre i nostri appelli ad abbassare i toni cadono nel vuoto (qualcuno continua ancora a vaneggiare, riguardo Ponte Milvio, di presunte “incongruenze” riscontrate nell'attività della precedente Amministrazione), oggi sottolineiamo che, per essere credibile nel "fare le pulci" a qualcuno, dovrebbe essere il M5S prima di tutti ad applicare le regole". 

Da qui la richiesta all'attuale amministrazione del Municipio XV di rendere noti alla cittadinanza quali comportamenti vorrà assumere per adeguarsi alle precise indicazioni del Segretario Generale "e, quindi, - sottolinea Torquati - se vorrà rispettare le regole, riconducendo questa vicenda nell’alveo della legittimità".

Il minisindaco Simonelli è dunque a un bivio: dimostrare l'impossibilità che non esista una donna in grado di prendere il posto di uno degli assessori uomini voluti in squadra o effettuare un mini-rimpasto. Per conformarsi allo Statuto di Roma Capitale occorrerebbe infatti "semplicemente" sostituire uno dei quattro assessori con una donna, è a Roma Nord già ci si interroga: chi dovrà lasciare la Giunta Simonelli?
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Disabili gravi senza assistenza, il caso irrompe in campagna elettorale: 50mila firme sul tavolo di Zingaretti

  • Cronaca

    Arrestato il super latitante Fausto Pellegrinetti, boss della Nuova Banda della Magliana

  • Politica

    Tende per il piano freddo, Caritas all'attacco: "Amministrazione in difficoltà nell'affrontare la povertà estrema"

  • Incidenti stradali

    Via Tiburtina: studente investito davanti la fermata dell'autobus, è grave

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Sonny Olumati, il romano che ha "osato" fare una domanda alla Raggi, riempito di insulti dai grillini

  • Blocco traffico: a Roma domenica 21 gennaio niente auto nella fascia verde. Stop anche agli Euro 6

  • Fregene e Fiumicino, i 5 migliori ristoranti di pesce vista mare alla portata di tutti

  • Arrestato il capo dei capi della mafia cinese in Italia: viveva a viale Marconi

  • Superenalotto, 20 gennaio la data magica: estrazione da 87,6 milioni di euro

Torna su
RomaToday è in caricamento