RomaNordToday

Rifiuti, la multa è una beffa: sanzionato davanti ai cassonetti della "vergogna", pieni e infestati dai topi

A Grottarossa cittadino multato per 'errato conferimento', protesta e ricorso: "Mancano adeguate infrastrutture per smaltimento corretto"

foto archivio: cassonetti via Veientana

"Conferiva nel contenitore di Ama dedicato alla raccolta del materiale non riciclabile 2 buste bianche contenenti varia tipologia di rifiuto (contenitori in alluminio, cartone, rifiuto organico) differenziabile" - per questo un cittadino, R.F., è stato multato in via Veientana nel quartiere di Grottarossa. 

Multato a Grottarossa per "errato conferimento"

La violazione riscontrata dall'agente accertatore è quella relativa all'art.12 comma 3 ossia "errato conferimento diverse frazioni di rifiuto". 100 euro di sanzione più 13,88 euro per le spese di notifica la multa inflitta all'uomo rintracciato attraverso la targa dell'auto. 

"All'atto della verifica - si legge sul verbale del 6 giugno - il veicolo si allontanava non permettendo la verbalizzazione immediata": così il cittadino, a distanza di oltre tre mesi da quel conferimento giudicato errato, si è visto recapitare la multa a casa. 

Multato davanti ai cassonetti della "vergogna"

"Una vera e propria beffa" - ha commentato. Sì perchè i cassonetti nei quali l'uomo avrebbe conferito in modo sbagliato le diverse frazioni di rifiuto sono quelli disastrati nel cuore di Grottarossa: vecchi, danneggiati e sempre stracolmi. 

Costantemente pieni e tanto maleodoranti da aver attirato una vera e propria colonia di topi con la stessa Ama che a fine luglio si è vista costretta a rimuoverli "temporaneamente" per provvedere a bonifica e derattizzazione. Una batteria per la quale era stato deciso anche il potenziamento con "un'altra postazione di ferro da 2400 litri". 

Una multa arrivata dunque di fronte a pattumiere mal ridotte, colme all'inverosimile ed evidentemente insufficienti ad accogliere i rifiuti del bacino di utenza. 

Roma Nord, ancora rifiuti in strada: a Grottarossa si rivedono i topi, vermi a Valle Muricana

Il ricorso del cittadino

Da qui la protesta e il ricorso anche in merito alle modalità con le quali è stata riscontrata la presunta violazione.

"Se l’addetto verbalizzante era così distante dal veicolo da non poterne ottenere il suo fermo, tramite gesti o anche segnalazione acustica, come è stato possibile che lo stesso si sia potuto poi avvicinare ai cassonetti e riconoscere con assoluta certezza quello dedicato al 'Non Riciclabile' come destinatario del mio presunto pattume?" - si chiede l'uomo che nelle sue tre pagine di reclamo ad Ama e Comune descrive, con tanto di foto, le condizioni dei cassonetti di via Veientana. 

I cassonetti di Grottarossa: rotti, maleodoranti e colonizzati dai topi

"Rotti, con le etichette frontali sbiadite o addirittura mancanti. Spazzatura depositata anche fuori dai cassonetti e lasciata settimane dagli operatori incaricati alla raccolta. Di raccolta differenziata neanche l’ombra". 

Cittadini multati a Labaro e Cerquetta

Non un caso isolato quello della multa in via Veientana. Nel corso dell'estate, in piena emergenza rifiuti, sanzioni anche per i presunti "zozzoni" di via Macherio, la strada di confine tra il porta a porta di Prima Porta e la raccolta tramite cassonetti stradali di Labaro, e della Cassia. 

Alla Cerquetta alcuni residenti, impossibilitati a conferire nelle pattumiere perchè circondate dalle buste, sono stati multati per aver abbandonato i propri sacchetti a terra. Oltre 60 euro da pagare per aver lasciato l'immondizia in prossimità di contenitori colmi da giorni, forse settimane. 

"Senza strumenti multe inefficaci"

"Pur lodando la volontà dell’Amministrazione nel fare controlli, devo tuttavia constatare l’inefficacia di tali iniziative, che vengono svolte in mancanza di informazioni adeguate ai cittadini e, soprattutto, - scrive R.F. nel suo ricorso, simile a tanti altri - in totale assenza di adeguate infrastrutture (cassonetti) che consentano il corretto svolgimento della raccolta e smaltimento da parte degli utenti".  

Come a dire: prima di fare cassa, il Comune metta i propri cittadini nelle condizioni di conferire. In modo regolare e al meglio. 

Multa Veientana-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento