RomaNordToday

Cesano, la scuola è inagibile: per 235 alunni lezioni pomeridiane e aule provvisorie

Gli studenti della Michele Periello dirottati nelle classi di Osteria Nuova almeno fino a Pasqua. L'ira dei genitori: "Le alternative vanno trovate nel nostro quartiere"

"Siamo in una situazione di piena emergenza che coinvolge circa 350 famiglie tra Cesano e Osteria Nuova: esigiamo una soluzione per i nostri figli" - a parlare uno dei genitori degli alunni della Michele Periello, la scuola media di Cesano chiusa dopo che la Commissione Stabili Pericolanti del Comune di Roma ha dichiarato il primo e il secondo piano totalmente inagibili. 

Chiusa la scuola media di Cesano Borgo: due piani inagibili

Era il 14 febbraio scorso e da quella data 235 alunni e 31 docenti sono rimasti senza aule: dieci classi migrate, con turni pomeridiani e lezioni di 45 minuti, negli spazi della scuola di Osteria Nuova, costretta anch'essa a sacrificarsi per concedere ospitalità ai ragazzi del quartiere accanto. Quattro i pullman che quotidianamente, partendo da Borgo, portano gli studenti della Periello a lezione. 

Per gli studenti di Cesano lezioni pomeridiane

"Una soluzione che poteva andare per tamponare la situazione nel breve periodo, non è accettabile per il resto dell'anno: andare a scuola il pomeriggio è un disagio per tutti, per le famiglie, per i docenti, per i ragazzi che fanno attività sportiva o seguono terapie. Le alternative - hanno sottolineato i genitori intervenuti nel consiglio straordinario del Municipio XV - vanno ricercate nella scuola Angelini di Cesano e nei locali del centro anziani del nostro quartiere". 

Non a breve però. Almeno fino alle vacanze di Pasqua, così è stato votato dal parlamentino di Roma Nord, gli studenti della Michele Periello dovranno fare lezione di pomeriggio a Osteria Nuova. Per il trasporto scolatico verranno istituiti più punti di raccolta. 

Poi, eseguiti lavori e spostamenti, cinque classi saranno collocate negli spazi della segreteria, una alla scuola Angelini di via Sforzini a Cesano e quattro torneranno nella struttura del Borgo dove, al piano terra, verrà posizionata una rete antisfondamento all'intradosso del solaio di calpestio di tutti gli ambienti del primo piano. 

Chiusa la scuola di Cesano: 235 alunni a casa. Lavori mai iniziati dopo il terremoto del 2017

"Parallelamente, come già stiamo facendo, - ha detto in via Flaminia il presidente del Municipio XV, Stefano Simonelli - solleciteremo il Dipartimento SIMU ad avviare tutte le azioni utili alla riapertura della scuola Periello. Nell'immediato però dobbiamo proporre soluzioni reali e tecnicamente sostenibili per affrontare una situazione di disagio che coinvolge ragazzi e famiglie". 

Per l'anno scolastico che verrà, quello 2019/2020 probabilmente si utilizzeranno dei moduli scolastici prefabbricati da posizionare nel cortile della scuola Angelini o nello spazio proposto dalla Scuola di Fanteria. 

Chiusura scuola Cesano: il commento delle opposizioni

"Dopo tre ore di discussione purtroppo non siamo riusciti ad arrivare ad una soluzione in brevissimo tempo. La sistemazione, tardiva nei tempi, a nostro avviso, non è risolutiva e separa inoltre le classi in spazi fisici logisticamente lontani" - ha commentato a margine della seduta la consigliera del Pd, Agnese Rollo, soddisfatta che la maggioranza grillina abbia recepito le indicazioni del Pd sulla richiesta di finanziamento, attraverso apposita scheda Merloni, per la manutenzione straordinaria della scuola media Michele Periello.

Da Forza Italia il suggerimento ad utilizzare per la scuola media di Cesano lo strumento della 'somma urgenza', prevista dal codice degli appalti: "Grazie a tale procedura, da avviare sin da subito, si creerebbero i presupposti per evitare di posizionare i container da adibire ad attività didattiche e si scongiurerebbe un maggiore carico di utenza nelle strutture scolastiche di Via Orrea e Via Sforzini. In quell’area - ha ricordato il consigliere Giuseppe Mocci - già insiste un vecchio problema di viabilità. E’ inevitabile che la mancata riapertura del plesso di borgo a medio termine andrebbe ad influire in modo negativo sulla viabilità di quel quadrante". 

Respinto invece in Commissione il documento che chiedeva la realizzazione di un nuovo plesso scolastico nel territorio di Cesano, attraverso il recupero dei fondi e del progetto definitivo approvato nel 2012. "Evidentemente - ha chiosato Mocci - si preferisce perdere ulteriore tempo su una questione che è ferma da tempo". 
 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento