RomaNordToday

Chiude il centro di raccolta Ama a La Storta: utenti dirottati a 20 chilometri

Solo un cartello ad avvisare i cittadini: "Utilizzate isole ecologiche a Battistini o Campi Sportivi"

Roma Nord temporaneamente senza centro di raccolta Ama: la struttura della Municipalizzata al km 19.680 di via Cassia, polo deputato al conferimento di ingombranti e RAEE di buona parte del Municipio XV, risulta infatti inoperativa. 

Chiuso il centro di raccolta Ama de La Storta

Ad avvisare l'utenza un semplice "chiuso per lavori" - scritto sul sito di Ama e un cartello affisso al cancello. "Si comunica che dal giorno 18 maggio 2018 per problemi tecnici di ristrutturazione l'utenza privata non potrà più conferire i rifiuti presso questo centro" - si legge nel manifestino lasciato da Ama con tanto di scuse per i disagi arrecati. 

Non pochi visto che gli abitanti dell'arco nord della città saranno costretti a macinare chilometri per raggiungere le altre isole ecologiche: quelle più vicine a Battistini e Campi Sportivi. Una vera e propria beffa per chi, arrivato a La Storta senza aver letto il piccolo avviso sul sito di Ama, si è trovato davanti i cancelli serrati. 

Su chiusura centro Ama nessuna comunicazione da XV

Nessuna comunicazione preventiva e capillare infatti da parte di Ama o Municipio XV. Proprio come accaduto nell'ottobre del 2017 quando il rinvio della raccolta straordinaria degli ingombranti segnò la nascita della "discarica della rabbia" in quel di via Tieri. 

La Storta, l'isola ecologica annunciata non c'è: il piazzale si trasforma in una discarica

L'isola ecologica cancellata per far posto a compostaggio

"Abbiamo appreso oggi dai cittadini che è stato chiuso anche l’ultimo presidio di AMA all’Olgiata per conferire i rifiuti ingombranti. Nessuna comunicazione ufficiale da parte del Municipio XV, se non un cartello affisso. É finita così la speranza di cambiamento: con un cartello. Senza parole. Oltre ad avere i rifiuti disseminati in ogni angolo del territorio, a subire il mancato controllo da parte dell’Amministrazione sulla raccolta differenziata, a constatare il blocco totale del lavoro che avevamo iniziato nella scorsa consiliatura per estendere la raccolta differenziata in tutto il Municipio, a non avere certezza e chiarezza sull’ipotesi di costruzione dell’impianto di compostaggio a Cesano - Osteria Nuova, oggi un altro nodo viene al pettine: si chiude il presidio Ama per gli ingombranti" - polemizza Daniele Torquati, capogruppo del Pd in Municipio XV sottolineando come la vecchia amministrazione avesse previsto la costruzione di un'isola ecologica, la seconda per il Quindicesimo, proprio dove entro il 2020 probabilmente sorgerà l'impianto di compostaggio. 

"La chiusura del presidio per gli ingombranti avvenuta oggi in località Olgiata, la confusione totale sul tema dei rifiuti, la totale mancanza di un progetto, la cancellazione dei progetti precedenti sono la fotografia di un grave fallimento sulle politiche ambientali nel Municipio XV. Il nostro. Avevano promesso tutto e il contrario di tutto. Oggi dopo due anni, nonostante molti tifosi continuino a difendere l’indifendibile - ha concluso l'ex minisindaco - possiamo dire che la stagione delle promesse è finita, anche e soprattutto sul tema dell’ambiente. Il silenzio della Giunta che guida il territorio ne é la prova".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento