RomaNordToday

Aggressioni e furti tra tombe e fiori: al Cimitero di Cesano arrivano le telecamere

Installati cinque "occhi elettronici" nel camposanto del Municipio XV: copriranno ingressi e intera area

Furti di fiori e oggetti lasciati sulle tombe dei propri cari, razzia di metalli e scippi tra le lapidi: queste le condizioni di totale insicurezza denunciate da tempo dai frequentatori del cimitero di Cesano, quartiere estremo del Municipio XV.

Razzie al cimitero di Cesano

Un camposanto nel quale recarsi in visita ai propri defunti per molti era diventata una prova di coraggio tra il timore di trovare i loculi trafugati e quello di essere aggrediti.

Da qui l'avvio di una raccolta firme per chiedere più controlli e maggior sicurezza all'interno del cimitero: una petizione consegnata a via Flaminia 872 nel maggio del 2017 e che oggi sortisce gli effetti desiderati.

Telecamere  contro furti e aggressioni

Nel camposanto di Cesano sono infatti arrivate le telecamere di videosorveglianza. Sistemi installati anche nei campisanti capitolini di Parrocchietta, Maria di Galeria e Castel di Guido.

Cinque gli "occhi elettronici" già operativi a Cesano: "Telecamere in grado di coprire tutti gli ingressi e tutta l'area" - ha scritto l'assessore all'Ambiente del Municipio XV, Pasquale Annunziata, parlando di controlli "rafforzati contro furti e atti di vandalismo". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento