RomaNordToday

Leggo in XV fa discutere: "Municipio invita solo 11 delle 42 associazioni iscritte all'albo"

La Commissione Trasparenza chiede chiarezza, Antoniozzi: "Albo utilizzato in maniera arbitraria, alcune realtà escluse avrebbero potuto e voluto partecipare"

Presentazioni di libri, dibattiti e laboratori su argomenti e tematiche di interesse generale e territoriale: è questo Leggo in XV la rassegna per la quale il Quindicesimo ha a disposizione un budget di 5mila euro. Iscrizione all'albo delle associazioni o patrocinio ricevuto dall'istituzione di prossimità tra requisiti necessari per partecipare.

Un invito che però adesso fa discutere. Il 21 ottobre scorso il Municipio XV avrebbe infatti invitato a procedura negoziata, oltre a quelle che avevano ricevuto il patrocinio, solo 11 associazioni delle 42 iscritte all'albo tanto voluto dall'Amministrazione. Le undici fortunate - a quanto si apprende - sarebbero state selezionate in base a curriculum e statuti presentati. L'organizzazione di dieci eventi su cinque argomenti stabiliti l'impegno da prendersi.

"Un invito caduto nel vuoto tant'è che il 10 novembre il Municipio ha deciso di invitare nuovamente le 11 associazioni più una, addirittura non iscritta all'albo, riducendo a cinque gli eventi e a tre le tematiche da affrontare" - racconta a RomaToday, Dario Antognozzi, presidente della Commissione Trasparenza. 

"La cosa grave - sottolinea l'esponente del centrodestra di via Flaminia - è che alcune delle associazioni del territorio e regolarmente inserite nell'albo avrebbero potuto, e soprattutto voluto, partecipare all'invito avendo tutti i requisiti necessari. A questo punto - incalza Antoniozzi - la domanda sorge spontanea: a cosa serve l'albo delle associazioni culturali?" E forse è quello che aspettano di sapere anche coloro lasciati fuori con alcune realtà associative già pronte a protestare per "l'immotivata esclusione".

Una vicenda sulla quale la Commissione Trasparenza continuerà a fare luce: "Convocheremo  - fa sapere Antoniozzi - l'Assessore Cozza e gli Uffici per capire perché e come è stato possibile escludere a priori alcune eccellenti realtà del territorio dall'invito per Leggo in XV". 


 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento