RomaNord Today

Giunta Simonelli alla ricerca della parità di genere: si dimette l'assessore Bollini

Dopo la lettera del Segretario Generale arrivano le dimissioni del delegato ai Lavori Pubblici che proseguirà il proprio impegno come attivista 5s a Ostia: si attende ora la nomina di una donna, la terza nell'Esecutivo

Giunta Simonelli, da sinistra: Bollini, Chiovelli, Vivaldi, Simonelli, Annunziata, Pagano

In Municipio XV la decisione è stata presa: a lasciare la Giunta Simonelli è l'assessore ai Lavori Pubblici, Claudio Bollini. Al suo posto, nel rispetto della parità di genere all'interno dell'Esecutivo, arriverà dunque una donna.

Dimissioni, quelle del membro della Giunta Simonelli, arrivate dopo la lettera del Segretario Generale che, interpellato dal Gruppo del Pd, aveva sottolineato come  la parità di genere non fosse "una regola opzionale, che può essere disattesa per ragione di carattere politico, ma un vincolo specifico di carattere costituzionale". Da li l'intimazione al minisindaco Cinque Stelle di assicurare la presenza in pari numero di entrambi i sessi o di dimostrare l'effettiva impossibilità di procedervi. 

E così la strada intrapresa è stata quella di "sacrificare" un assessore, con già ambizioni nel proprio territorio di appartenenza, per far entrare nella squadra di governo una "quota rosa". 

“Comprendo la necessità di dare piena soddisfazione ai nuovi equilibri e comprendo che l’esecutivo tecnico, nel quadro del quale abbiamo avviato la nostra esaltante avventura, avrebbe prima o poi lasciato il campo ad un esecutivo che deve necessariamente trovare una ancor più fine sintonia con la parità di genere cosi come ricordato dalla nota del Segretariato Generale. E’ nella natura delle cose" - ha scritto nella sua lettera di dimissioni Bollini sottolineando come in questi mesi abbia svolto il compito conferitogli con tenacia, umiltà, correttezza e profondo senso di legalità mettendo a disposizione della comunità competenze e tempo  sottratti a lavoro e famiglia. 

Competenze che, si legge nella lettera di dimissioni, metterà a disposizione della sua sostituta per coadiuvarla nella sua futura attività amministrativa. Da li i ringraziamenti al Presidente Simonelli, ai colleghi di Giunta, all'intero Consiglio e ai dipendenti.

Poi l'annuncio: l'impegno dell'ormai ex assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XV, Claudio Bollini, proseguirà nel Municipio X nel quale risiede da quindici anni. Un territorio, scrive Bollini, "che necessita dell’impegno e della dedizione di tutti gli attivisti, nessuno escluso, per riappropriarsi di un ruolo amministrativo che sia eletto dai cittadini dopo due anni di Commissariamento“.

Dunque in via Flaminia 872 Bollini lascia: al suo posto il presidente Simonelli dovrà nominare un'assessora affinchè la Giunta - al momento composta da tre uomini e due donne - sia in perfetto equilibrio di genere. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Roma senz'acqua verso il razionamento. Regione: "Acea non preleverà da altre fonti"

  • Politica

    "Non pubblicate foto sui social network": il Comune di Roma censura i volontari della Protezione civile

  • Cronaca

    Rifiuti tossici interrati in una cava dismessa: 22 arresti

  • Cronaca

    Castel Fusano: arrestato terzo piromane. Il Campidoglio: "Aumento controlli in pineta"

I più letti della settimana

  • Migranti al posto della Protezione Civile: sull'hub nel Parco di Vejo è polemica