RomaNordToday

I locali mai acquisiti dal Comune vanno all'asta: il borghetto di via dei Fabi rischia di perdere il centro anziani

Corsa contro il tempo per salvare i locali destinati alla collettività finiti all'asta: "Intervenga il Campidoglio"

Sgomento e preoccupazione in via dei Fabi: il borghetto silenzioso e colorato a due passi da Ponte Milvio, lungo Corso Francia. Un mini agglomerato di casette su poco meno di 200 metri di strada che rischia di perdere il proprio centro anziani. 

All'asta il centro anziani di via dei Fabi

Già perchè il locale destinato a tale utilizzo dalla convenzione urbanistica, e da sempre sfruttato in quel modo dai residenti del borgo, non è mai stato acquisito dal Comune e, in virtù del fallimento della società costruttrice, risulta tra le proprietà messe all'asta. Così in via dei Fabi è corsa contro il tempo per salvare quel bene che tutti li pensavano destinato alla collettività. 

La rivolta del borghetto di via dei Fabi

"Siamo in quel centro anziani informale da circa un decennio, abbiamo sempre pensato che negli anni le cose si sarebbero sistemate con il collaudo del bene e la presa in carico da parte del Comune  ma nulla è stato fatto. Così, con il bene all'asta, saremo costretti a rinunciare a questi locali e allo scopo di trasformarli in un vero e proprio centro anziani del Municipio XV: un bene di tutti, non solo di noi di via dei Fabi" - ha detto a RomaToday Roberto Lazzari, uno dei residenti e frequentatori del centro. "Siamo andati anche in Municipio XV a sollevare la problematica ma li - denuncia - nessuno sapeva nulla e sono stati tutti molto evasivi". 

"Abbiamo avvisato il presidente Simonelli ma ad oggi nulla si è mosso" - ha confermato Stefano Erbaggi del movimento Azione XV. "Via dei Fabi non vuole rinunciare ad un bene collettivo tanto importante per mancanza ed incuria delle Amministrazioni locali”. 

L'appello al Campidoglio

Da qui la richiesta diretta al Campidoglio affinchè sul destino dei beni del borghetto di Corso Francia faccia chiarezza, recuperando e sottraendo all'asta i locali al territorio.

"Il Comune di Roma deve intervenire presso il Tribunale fallimentare per impedire - ha sollecitato Erbaggi, ex assessore all'urbanistica nell'ultima giunta di centrodestra in XV - che un bene destinato alla comunità vada perso, inficiando la convenzione urbanistica del Piano di Recupero del Borghetto di via dei Fabi". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento