RomaNordToday

Ponte Milvio, chiude Branciaroli: dopo quarant'anni lo storico alimentari fa posto al sushi

In via della Farnesina 155 serrande abbassate e lavori in corso: il quartiere saluta un'altra attività decennale. I fratelli Branciaroli: "Segno dei tempi che corrono, ci spostiamo in periferia"

Dopo più di quarant'anni di attività appena sopra il piazzale oggi cuore della movida romana ha chiuso Branciaroli: serrande abbassate e lavori in corso nello storico alimentari di Ponte Milvio pronto a lasciare spazio al sushi brasiliano. 

Chiuso Branciaroli a Ponte Milvio

La zona di Ponte Milvio e Vigna Clara saluta così l'ennesima attività decennale. Era infatti la metà degli anni '70 quando Adelio Branciaroli aprì il suo primo alimentari: un vero e proprio punto di riferimento per l'intero quadrante, all'epoca totalmente diverso da oggi. Più popolare che trendy. 

Pane e pizza appena sfornati con il profumo ad inebriare buona parte di via della Farnesina, salumi e latticini freschi di alta qualità, sugli scaffali intorno tutto l'indispensabile "visto che - ricorda Fabio, figlio di Adelio - la spesa si faceva tutta sotto casa". 

La famiglia Branciaroli tra forno e alimentari

Ad accogliere la clientela, sempre la stessa e più che affezionata, la cortesia di Adelio e i sorrisi della moglie Adriana. Prima in via della Farnesina dove oggi sorge la filiale di una banca, poi al civico 155: a poca distanza il forno portato avanti dai figli Fabio e Fulvio. Oggi anch'esso chiuso.

Una scelta consapevole quella della famiglia Branciaroli che, lasciato Ponte Milvio, ha deciso di puntare tutto sulla periferia: non più Labaro come negli anni precedenti e contemporanei alle attività ai piedi di Vigna Clara, ma Saxa Rubra dove i servizi per i residenti del quartiere sono ridotti davvero ai minimi termini. Per raggiungere il supermercato più vicino occorre spostarsi con qualche mezzo, privato o pubblico. In via Salvatore Trinchese il regno dei Branciaroli, più che utile per tutti: un market in grado di sopperire alla mancanza delle grandi catene. 

"Ponte Milvio adesso è profondamente cambiata: semplicemente segno dei tempi che corrono. Mancano tutte le vecchie attività storiche dalla merceria alla macelleria, al posto di queste solo locali di somministrazione pensati per intrattenere e divertire. La nostra, come altre simili invece, - ricordano Fabio e Fulvio - negli anni passati, parliamo di almeno vent'anni fa, erano vitali e fondamentali nel quartiere".

"Anche il rapporto tra esercenti, residenti e avventori - sottolinea la signora Adriana - era molto diverso: c'era una familiarità naturale, tutti conoscevano tutti e ciascuno aveva fiducia nell'altro". 

Da Ponte Milvio alla periferia: il market di Saxa Rubra

La crisi del commercio di vicinato, le imposte e gli anni che passano nella scelta dei Branciaroli di tenere aperto solo il punto vendita di Saxa Rubra: "Lavoriamo dalla mattina alla sera ma le tasse su locali e dipendenti ci uccidono. Abbiamo deciso di tenere un solo negozio e di farlo in quest'angolo di periferia che, per confidenza e familiarità, ci ricorda molto la Ponte Milvio che fu. Il nostro sogno - raccontano i fratelli Branciaroli - è quello di far rinascere il commercio di vicinato magari creando anche momenti di intrattenimento e divertimento in un quartiere che da questo punto di vista offre ben poco e che invece meriterebbe tutt'altra sorte". 

A Ponte Milvio il sushi brasiliano

Nei locali dello storico Branciaroli di via della Farnesia già a fine mese aprirà Zero21, il celebre brazilian sushi bar. Al posto di pizza bianca e mortadella, olive e salumi, arriveranno rolls e uramaki, granchio, salmone, avocado e papaya. Colori scintillanti e sapori decisamente meno tradizionali.

Anche l'asse di via della Farnesina che da Ponte Milvio conduce a Vigna Clara continua a conformarsi così alle esigenze della movida e al cambiamento, irreversibile, del quartiere "salotto" di Roma Nord. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Bah, io abito in tutt'altro quartiere e il fatto che il negozio di alimentari vicino casa ha prezzi alti, non lo considero un problema. Oggi abbiamo tutti un'automobile con la quale si può tranquillamente "uscire" dal proprio quartiere e fare spese in supermercati che stanno altrove. Questi "negozietti" possono essere di uso obbligato solo da anziani che non possono spostarsi con un mezzo proprio, e secondo me i gestori devono solo ringraziare se sono durati così tanto...

  • Posso dire che Branciaroli aveva dei prezzi insostenibili dopo che sulla stessa via hanno aperto un supermercato Elite e un punto Coop! Quando in via della Farnesina ci stavano solo loro potevano permettersi di tenere alti i prezzi. Quando sono comparsi negozi alternativi più economici è cominciato il declino. E non è vero che non ci sono negozi di alimentari e sono diventati tutti locali della movida. Al posto del forno dei Branciaroli ci sta la Coop. Più avanti ci sta una frutteria/alimentari di bengalesi e poco più in alto un Elite. Più che cambiati i tempi sono finiti i tempi d'oro per alcuni commercianti. E il commento di Andrea Zurlini in effetti non c'entra proprio nulla. Ma del resto se è un abitante della zona e qualifica gli abitanti in un certo modo forse un nesso ci sta....

  • Posso dire che è una zona piena di c o g l i o n i ? Ci abito, fidatevi.

    • Certo che lo puoi dire, però che c’entra?

      • Si parla della trasformazione della zona negli anni, da quartiere a parco dei divertimenti. In questa evoluzione sono cambiate le persone che frequentano Ponte Mollo, ed io volevo dire che non sono cambiate in meglio...

Notizie di oggi

  • Attualità

    Diesel euro 3 a Roma: Raggi annuncia il divieto a partire dal 1 novembre 2019

  • Green

    Smog, a Roma "un morto ogni tre giorni". Raggi: "Fondamentale invertire la rotta"

  • Cronaca

    Genzano: la bimba picchiata dal compagno della madre sta meglio. "Respira da sola"

  • Cronaca

    Agguato ai tifosi spagnoli a Monti, tre ultras della Lazio incastrati dai video

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, domani niente auto nella fascia verde: chi può circolare

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Strade chiuse e bus deviati: il 14 febbraio attesi 5000 gilet arancioni. In serata la Lazio in Europa League

  • Sanremo 2019, vince Mahmood. Ultimo sbotta in sala stampa

  • Pamela e Sue Ellen colpiscono ancora: le gemelle di "Come un gatto in tangenziale" arrestate per furto di vestiti

  • Il Treno della Neve: da Roma a Roccaraso in carrozze d'epoca

Torna su
RomaToday è in caricamento