RomaNordToday

Rom, Santori chiede rigore su insediamenti abusivi in via Baiardo

Il presidente della commissione sicurezza di Roma Capitale Santori invita a mantenere gli impegni sul Piano nomadi

Una situazione insostenibile,tra immondizia, rame rubato e baracche fatiscenti. Questo il contesto in cui, gli agenti di Roma Capitale hanno trovato circa una sessantina di persone nomadi che si sono insediati nelle vicinanze del campo tollerato di via del Baiardo.

"Una situazione che dimostra la necessità e l'urgenza di trasferire quanto prima al nuovo campo autorizzato de La Barbuta i nomadi insediati a via del Baiardo, seguendo i precisi dettami del Piano nomadi" dice il presidente della commissione sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori. Proseguendo: "Il Piano nomadi stenta a mantenere gli impegni sottoscritti nel 2009, registrando ritardi intollerabili a causa di numerosi fattori, tra cui non ultimo lo stop del Consiglio di Stato".

Santori poi conclude: "I rom che ancora sono tollerati in quell'area, oltretutto a ridosso della pista ciclabile, che gli utenti delle due ruote sono costretti a disertare disturbati dal degrado e nel timore di presenze invadenti e sgradevoli, devono andarsene. E' necessario individuare oltretutto coloro che si macchiano di reati ambientali e procedere subito all'espulsione di chi è giudicato colpevole e di chi non ha residenza e un lavoro per mantenersi, così come delineato dalla direttiva europea".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento