RomaNordToday

Allagamenti Prima Porta, appello a Tronca e Gabrielli: "Vigilare su livelli diga Castel Giubileo"

A chiedere attenzione sul governo delle acque e delle piene per salvaguardare i territori circostanti l'esponente del PD, Marco Tolli: "E' tema di rilevanza pubblica"

L'impianto di via Frassineto rimesso a nuovo, la marana finalmente pulita, le pompe idrovore di via Procaccini in dirittura d'arrivo oltre all'installazione di caditoie doppie in alcune strade del quartiere per arginare il pericolo allagamenti: Prima Porta corre ai ripari contro fiumi di fango e strade sommerse. 

Importanti e attesi da anni gli interventi nel piano di mitigazione idraulica realizzati nella zona del Municipio XV la cui sicurezza però è sempre al centro dell'attenzione di chi la abita e la governa. 
Ancora tanto quel che c'è da fare per garantire a pieno la tutela del quartiere a partire pure dal monitoraggio al livello dell’invaso della traversa di Castel Giubileo. 

La diga, progettata nel 1948, fu portata a compimento agli inizi degli anni ‘50 dalla Società Idroelettrica Tevere durante la straordinaria fase della ricostruzione, grazie ai finanziamenti del piano Marshall. Attualmente è in concessione a Enel Produzione S.p.a. e gestita per produrre elettricità utilizzando l' acqua fluente, cioè la corrente del fiume Tevere. 

"L’energia prodotta - spiega Marco Tolli, membro dell’assemblea regionale e dirigente del Partito Democratico - viene immessa sulla linea dell' alta tensione che alimenta anche le linee delle Ferrovie dello Stato di Aurelia e Settebagni. Nulla da eccepire, se non il fatto che il governo delle acque è un grande tema di rilevanza pubblica. Soprattutto quando incide in maniera significativa con la sicurezza di interi quartieri". 

Dunque il governo delle piene come uno degli aspetti chiave nell’ambito delle azioni di mitigazione del rischio idraulico e le traverse di fiume, come Castel Giubileo, svolgono un ruolo chiave nello sfasamento dei picchi di piena e nella salvaguardia dei territori.

Da qui, da parte dell'esponente del PD, la richiesta di grande attenzione al Prefetto Gabrielli e al Commissario Tronca "affinché venga garantita la corretta regolazione dei deflussi, compatibilmente con i livelli idraulici di Prima Porta".
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento