RomaNord Today

Arsenico nell'acqua: uso vietato per sessantuno utenze della Flaminia

Un'ordinanza della Sindaca Raggi ha prorogato fino al 31 dicembre 2017 il divieto di utilizzo dell'acqua per il consumo umano alle utenze del ramo idrico "S. Brigida e Malborghetto"

Arsenico nell'acqua e divieto di utilizzo prolungato. La sindaca Virginia Raggi, con propria ordinanza, ha prorogato i provvedimenti con cui si vieta l’utilizzo dell’acqua, per il consumo umano, alle utenze degli acquedotti Arsial (Agenzia Regionale Innovazione e Sviluppo) di “Casaccia-S. Brigida”, relativamente al ramo idrico “S. Brigida e Malborghetto”.

Uno stop all'uso che dunque si rinnova anche per alcune utenze che ricadono all'interno del Municipio XV ed in particolare quelle del tratto di via Flaminia a ridosso del comune di Sacrofano. Tra le vie interessate via Malborgetto, via Arcore, via Cornalba, via Vignanello, via Lograto e via Barlassina. Sessuntuno utenze in tutto che, in relazione alla presenza di arsenico rilevata nei tratti di rete idrica interessati, non potranno utilizzare l'acqua per il consumo umano fino al 31 dicembre 2017. 

"A seguito delle attività relative all’individuazione delle fonti di contaminazione da arsenico sul ramo idrico “S. Brigida”, svolte congiuntamente da Acea e Arsial, si è individuata come soluzione fattibile la realizzazione di un nuovo tronco di 1.500 metri su strada Arsial, che permetta di risolvere sia i problemi di contaminazione che di accessibilità delle condotte per le successive manutenzioni" - ha fatto sapere Roma Capitale sul proprio sito istituzionale sottolineando come Acea abbia assicurato l’immediata realizzazione dell’intervento, una volta ottenute le necessarie autorizzazioni, a seguito del quale è prevista una campagna di monitoraggio di circa due mesi da parte della Asl competente per verificare l’idoneità delle acque al consumo umano.

Quanto all’acquedotto Malborghetto, sono stati evidenziati una serie di problemi legati all’attuazione degli espropri e alle nuove tempistiche di affidamento e di esecuzione dei lavori. da qui l'emanazione dell'ordinanza della Sindaca che prolunga il divieto di utilizzo di tali fonti idriche: "La proroga fino al 31 dicembre 2017 - scrive Roma Capitale - si rende quindi necessaria per consentire l’espletamento delle attività tecnico-amministrative descritte". 

Gli altri acquedotti Arsial inizialmente interessati dalla contaminazione di arsenico (“Brandosa”, “Monte Oliviero”, “Piansaccoccia”, “S.Maria di Galeria” e “Camuccini”), oggetto di precedenti ordinanze di divieto di utilizzo idrico da parte delle utenze, sono stati integralmente bonificati

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Roma Tpl ancora senza stipendio: assenze alle stelle, servizio rallentato

    • Politica

      Parco archeologico: "E' il Ministero che non sa innovare, non la Roma di Raggi"

    • Altre

      "Per i malati di Alzheimer un villaggio alla Bufalotta"

    • Cronaca

      Colombo a 30 e 50 km/h, una petizione per annullare i limiti. "Strada non sicura"

    I più letti della settimana

    • Maxi tamponamento sulla Flaminia: è morto uno dei feriti. Indagato l'ex calciatore Fiore

    • La Storta, erba incolta e cani morsi: nel parco è "allarme vipere"

    • Incidente mortale sulla Salaria: donna investita da auto muore in ospedale

    • Pariolini molesti, tolleranza zero: blitz e controlli a piazza Euclide

    • Olgiata, droga in casa: arrestato il padre di Kishna

    • Ponte Milvio celebra il Natale di Roma: stornelli tra i banchi del mercato

    Torna su
    RomaToday è in caricamento