RomaNordToday

Area giochi, campo da bocce e panchine: dopo 25 anni Borgo Sant'Isidoro ha il suo parco

Lo spazio affidato dall'Arsial all'Associazione de "I ragazzi del Muretto": il quartiere lungo la via Tiberina fa festa intorno al nuovo giardino pubblico ottenuto grazie all'impegno e alla caparbietà dei giovani

Un terreno abbandonato che, dopo 25 anni, torna alla collettività e ai residenti di un quartiere - quello di Borgo Sant'Isidoro - che di uno spazio comune, accessibile e attrezzato avevano un gran bisogno. Una zona, quattro kilometri appena da Piazza Saxa Rubra a Prima Porta, che di servizi ne offre ben pochi se non fosse per la caparbietà di alcuni abitanti che, a suon di battaglie, sono riusciti ad ottenere fognature e trasporto pubblico fino a qualche anno fa vere e proprie chimere. 

L'ultimo successo, quello del parco come punto di ritrovo per giovani e piccolini del Borgo, si deve alle nuove generazioni che - attraverso l'associazione I ragazzi del Muretto Borgo Sant'Isidoro, capitanata dal parroco Igino Canestri - hanno ottenuto in affidamento dall'Arsial,l' Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l'Innovazione dell'Agricoltura del Lazio , l'area che è divenuta giardino pubblico. 

"Borgo S. Isidoro ha finalmente uno spazio di socializzazione che sarà curato come bene comune dai ragazzi. In questi anni siamo riusciti a collegare il borgo con la stazione di Prima Porta, attraverso la linea 020, a realizzare buona parte della rete fognaria e la condotta idrica lungo la Via Tiberina, e oggi siamo felici di aver aggiunto un nuovo tassello" - hanno detto a margine della festa organizzata sulla Tiberina  Marco Tolli, dirigente del PD e Gina Chirizzi, consigliera al Municipio XV, ringraziando il Presidente dell'Arsial, Antonio Rosati, i ragazzi e don Canestri. 

"Uno spazio di cui sentivamo un gran bisogno" - ha detto a RomaToday Francesca, una de I ragazzi del Muretto di Borgo Sant'Isidoro. "Nel nostro quartiere organizziamo recite, iniziative e attività di oratorio: avevamo però necessità di un posto così, un luogo di socializzazione nel quale riunirci . Un giardino per i più piccoli e uno spazio fruibile dagli adulti e da noi ragazzi che siamo l'anima di questo quartiere". 

Insomma Borgo Sant'Isidoro - i bambini e soprattutto i giovani che tanto si sono battuti per ottenerlo - hanno finalmente il loro giardino pubblico: uno spazio di cui dovranno avere la massima cura. A breve infatti - parola del presidente Rosati di Arsial - l'Agenzia Regionale provvederà a trasferire la proprietà dell'area all'associazione affinchè attraverso questa si consolidi l'idea di comunità. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

Torna su
RomaToday è in caricamento