RomaNordToday

Tiberina, non solo disagi e convivenza difficile: "Al River presunti abusi edilizi. XV indaghi"

Esposto delle consigliere del PD Chirizzi e Rollo su presunte irregolarità edilizie nel Camping River di via Tenuta Piccirilli. "Dopo la denuncia M5s fermo, segnale inquietante sul terreno della trasparenza e della legalità"

Via Tenuta Piccirrilli, la piccola traversa della Tiberina in fondo alla quale sorge il Camping River, è in attesa di sapere quale sarà il proprio futuro: sul bando relativo al "nuovo" campo rom infatti l'ANAC ha chiesto ulteriori verifiche al Campidoglio per escludere presunti profili di illegittimità, primo di una serie di passaggi per capire, o per molti constatare, se davvero l'area attrezzata che il Comune cerca per ospitare le 120 famiglie del River sarà lo stesso Camping il cui affidamento è in scadenza il prossimo 30 giugno

Intanto però, con residenti e Comitati a denunciare disagi e convivenza difficile, fari accesi sull'ex campeggio. Il sospetto è che in quel'area, che pure è identificata come cassa di espansione delle piene del Tevere con un  vincolo di inedificabilità e tutela integrale, siano stati posti in essere abusi edilizi. 

Ed è su questi che la consigliera del Pd n Municipio XV, Gina Chirizzi, chiede via Flamnia 872 di verificare e di farlo in fretta. "In data 28 marzo 2017 assieme alla collega Rollo, ho presentato una denuncia esposto all'Amministrazione Municipale tesa a verificare presunti abusi edilizi all'interno del villaggio della solidarietà River sito in Via Tenuta Piccirilli n. 207. Sono passati più di 30 giorni e l'amministrazione 5 Stelle guidata da Simonelli non ha avviato alcun accertamento" - ha scritto in una nota la consigliera facendo sapere come il 5 maggio sia stato protocollata pure una "diffida" nei confronti dell'Amministrazione a compiere "l’atto oggetto del dovere del suo ufficio" e ad esporre le ragioni del ritardo con l’espresso avvertimento che, in difetto, sarà presentato un esposto alla competente autorità giudiziaria come previsto dal codice penale per omissione in atti d'ufficio.

"Non ho motivo di ritenere che l'Amministrazione Simonelli stia nascondendo o difendendo qualcosa. Per questa ragione invito la giunta tutta a vigilare sul funzionamento degli uffici, soprattutto davanti a temi delicati. La superficialità che emerge rispetto ad un esposto di due consiglieri, rappresenta un segnale inquietante sul terreno della trasparenza e della legalità. Il Presidente Simonelli - questo il monito di Chirizzi - intervenga". 

Trenta i giorni a disposizione del responsabile del procedimento per verificare lo stato di legittimità delle opere edilizie realizzate all'interno del Villaggio della Solidarietà al 207 di via Tenuta Piccirilli. Poi sarà esposto alla competente autorità giudiziaria. 
 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

Torna su
RomaToday è in caricamento