RomaNordToday

Quarto Peperino, 600 metri di ciclabile che inizia nel nulla e finisce tra i rovi

Alle porte di Labaro uno strambo percorso dedicato alle due ruote. Ma è solo il primo tratto di una pista che da Grottarossa dovrebbe arrivare sulla Flaminia passando per Monte delle Grotte e Castello di Torcrescenza

Una pista ciclabile nuova di zecca, un sola curva poi il rettilineo appena dipinto di rosso e immerso nel verde di Roma Nord. Peccato però che il percorso inizi dalla recinzione esterna di una casa - praticamente nel nulla e senza alcun senso - e finisca, dopo appena 600 metri, in un cespuglio di rovi. 

Questa la novità, piuttosto stramba, arrivata in via di Quarto Peperino proprio alle porte di Labaro. Una realizzazione che ha lasciato perplessi passanti e residenti che da quelle parti - con discutibili  pali alternati a lampioni della luce e una sorta di parcheggio di cui nessuno ha mai capito utilità e futura destinazione - di cose strane pensavano di averne viste abbastanza.

Una ciclabile opera del Consorzio Quarto Peperino che ha lo scopo di realizzare opere di urbanizzazione primaria e secondaria nell’area di Roma compresa tra Via Flaminia e Via di Grottarossa. Uno stralcio sarebbe meglio dire e sottolineare perchè, ed era piuttosto immaginabile oltre che auspicabile, quel tratto dedicato alle due ruote - come confermato dall'Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XV, Elisa Paris - non è altro che una parte minima di un percorso ben più ampio.

Il progetto per quell'area prevede infatti una pista ciclabile che da Grottarossa, altezza via Valle Vescovo, arrivi sulla Flaminia, nei dintorni dell'Euclide, attraverso un percorso tutto immerso nella Natura che dovrebbe snodarsi passando pure per il Monte delle Grotte e per il Castello di Torcrescenza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dunque una pista ciclabile, strana sì, ma che è solo parte di uno stralcio funzionale che il Consorzio probabilmente deve consegnare a breve. Intorno, ma chissà quando, dovrebbe essere realizzato un parco naturale punto di partenza o di arrivo di questa pista così nuova quanto corta. E chissà, se in attesa del suo completamento, i 600 metri di ciclabile resisteranno bene ad usura e passare del tempo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento