RomaNordToday

Coronavirus, lavoretti per i papà e canzoncine via WhatsApp: la materna di Labaro “resta a casa” ma vicina

Le maestre e le famiglie della scuola dell'infanzia L'Arcobaleno impegnate per il proseguimento della didattica seppur a distanza: "Così doniamo un po' di normalità ai nostri bambini"

La tecnologia accorcia le distanze, così grazie alla collaborazione tra maestre e genitori anche i bambini più piccoli alle prese con la scuola chiusa per l’emergenza Coronavirus possono proseguire per quanto possibile la loro didattica. 

Coronavirus, la scuola resta a casa ma è vicina

E’ il caso della scuola dell’infanzia L’Arcobaleno a Labaro dove, attraverso i gruppi WhatsApp, le insegnanti stanno portando avanti i programmi studiati per ogni classe. Video e vocali da maestre ad alunni e viceversa, conversazioni tra piccoli compagni. La materna “resta a casa” ma è comunque vicina. Lo sforzo delle famiglie enorme, altrettanto l’impegno delle insegnanti. 

“Nonostante la scuola sia chiusa stiamo proseguendo con la programmazione, attraverso WhatsApp riusciamo anche a inviare le canzoncine di routine che sono quelle che scandiscono i momenti della giornata utili soprattutto ai nostri bambini con disabilità” – ha spiegato a RomaToday la maestra Venere. 

Coronavirus, alla materna L’Arcobaleno disegni per i papà

Ma L’Arcobaleno non dimentica nemmeno un altro appuntamento fondamentale: quello della Festa del Papà. Per loro poesie e disegni.

“I veri supereroi non indossano maschere o mantelli, ma sorreggono e accompagnano i figli in ogni momento della loro vita. Sono fiero di te papà. Sei un grande!” – il pensiero per tutti. 

Ognuno poi ha disegnato il proprio papà: da solo, con loro per la mano, in casa, in automobile, sotto al sole o una pioggia di cuori. 

“Visto che quest’anno non è stato possibile fare i lavoretti a scuola, abbiamo chiesto ai bambini di mandarci i disegni e ne abbiamo fatto un grande e unico collage per ogni sezione. Un modo per tentare di far vivere loro la normalità in questo periodo eccezionale”. 

Aule e corridoi a L’Arcobaleno sono deserti, il giardino vuoto. Ma tutti sperano di tornarci presto: “Siamo sicuri che andrà tutto bene, intanto il nostro lavoro prosegue in grande sinergia con le famiglie: proprio come se la scuola fosse aperta”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Festa papa arcobaleno-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento