RomaNordToday

Ennesimo furto al nido Galline Bianche: "Municipio non può permettersi nemmeno le grate"

Nona incursione dei ladri nella struttura scolastica di Labaro. Municipio XV senza grandi margini di azione, Cozza: "Possiamo intervenire solo su porte e finestre"

Periodo nero per il nido Galline Bianche di Labaro. La struttura scolastica ha infatti subito l'ennesimo furto - il nono secondo la triste conta dei genitori - in pochi mesi. Gli ultimi due in meno di una settimana. Consueto bersaglio il cibo con una vera e propria razzia dei distributori automatici. Dall'ufficio tecnico di via Flaminia 872 erano arrivati catene e lucchetti per arginare il fenomeno: deterrenti, deboli e inefficaci, che non hanno infatti fermato i malviventi. 

Una situazione alquanto incresciosa sulla quale però il Municipio XV sembra avere ben poco margine di azione, servirebbe infatti l'intervento diretto del Dipartimento competente ma - in un periodo di estreme ristrettezze economiche e la solita burocrazia di mezzo - i tempi sono incerti e sicuramente lunghi. 

"Come Municipio possiamo intervenire solamente su porte, cancelli e finestre affichè il nido sia più sicuro e lo faremo. Purtroppo non possiamo nemmeno permetterci delle grate, potremmo fare giusto lo studio progettuale ma temo che li rimarrebbe" - ha detto a RomaToday l'Assessore alle Politiche Scolastiche del Municipio XV, Alessandro Cozza, assicurando tuttavia il massimo impegno per preservare le strutture scolastiche.  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Cassia, auto contro un pilone: due morti

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Incidente a Colli Albani, autocarro investe e uccide 42enne in via Menghini

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

Torna su
RomaToday è in caricamento