RomaNordToday

A Labaro una strada dimenticata: lo sbocco verso il GRA sbarrato da un cancello

Petizioni ed esposti: si lavora alla riapertura di via Sabin

Asfaltata, illuminata ma sbarrata da un cancello: così ad oggi appare via Albert Sabin, la strada di Labaro che per tutto il quartiere, compreso il vicino Prima Porta, potrebbe rappresentare un valido collegamento diretto verso il Grande Raccordo Anulare in direzione Aurelia. 

Il collegamento di Labaro verso il GRA chiuso

Un'arteria all'interno di un'area parte di quel pacchetto che fu espropriato da Anas per la realizzazione dell’ampliamento a tre corsie del GRA e poi, nel 2012, ceduto al Comune di Roma. Una strada fatta e finita ma mai aperta al pubblico transito. 

Una vera beffa per la viabilità del quartiere del Municipio XV che, attraverso via Sabin, potrebbe trovare lo sbocco diretto sul Raccordo senza costringere gli automobilisti a passare per le viuzze strette e tutte a senso unico della borgata per raggiungere la Flaminia e poi la rampa del GRA. 

La petizione per la riapertura di via Sabin

Di recente l'avvio di una petizione per chiedere la riapertura di via Sabin ed un esposto al Municipio, al Comandante della Polizia Locale e alla Procura di Roma per denunciare "presunti abusi che limitano la viabilità del quartiere": a firmarlo la consigliera Pd in Quindicesimo, Gina Chirizzi, volenterosa di far luce sulla legittimità o meno di quel cancello che sbarra la strada. 

Un cancello abusivo chiude lo svincolo sul GRA: a Labaro petizione per aprire il collegamento

La Commissione Trasparenza e il sollecito all'assessora Gatta

Una questione, quella di via Sabin, che dopo le oltre 800 firme raccolte, è arrivata anche nella Commissione Trasparenza del Campidoglio che, tra verifiche e accertamenti, ha chiesto pure al Dipartimento infrastrutture e manutenzione urbana di compiere tutti gli atti necessari per l’avvio della riapertura della strada.

D'accordo sul collegamento da rendere fruibile, riconosciuta l'utilità per la viabilità del quadrante, anche il minisindaco del Quindicesimo Simonelli e l'assessora alla Mobilità, Loglisci. 

"Un altro passo importante verso la riapertura di Via Sabin" - ha commentato a margine dell'incontro l'ex consigliere dell'allora XX, Marco Tolli, promotore della petizione. 

"Tra confusione e inefficienza, l'amministrazione comunale non riesce neanche a fare sulle ordine sulle competenze stradali cittadine" - ha riassunto la riunione il presidente della commisisone Trasparenza, Marco Palumbo. "Dal 2012 i cittadini attendono il ripristino della viabilità su cui negli anni successivi sono stati presi degli impegni ma completamente dimenticati nell'ultimo anno e mezzo". 

Da li il sollecito all'assessora Gatta ad intervenire con celerità sulla questione.

I dubbi della Polizia Locale

Da sciogliere tuttavia anche i dubbi degli agenti della Polizia Locale che qualche anno fa, sull'apertura al traffico di via Sabin, sollevarono perplessità sulla "sicurezza": a preoccupare l'intersezione a "T" con via Salk, subito dopo una discesa e il cavalcavia. "Una problematica facilmente aggirabile prevedendo il senso unico proprio da via Salk" - fanno notare i promotori della petizione. 

Su via Sabin dunque si lavora. C'è un cancello privato che sbarra una strada pubblica sul quale far luce e un'arteria verso il GRA, pronta e illuminata, che, se aperta, potrebbe liberare Labaro da buona parte del traffico e far risparmiare minuti preziosi a chi ogni giorno si muove in direzione del Raccordo.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

Torna su
RomaToday è in caricamento