RomaNordToday

Pino, il carrozziere "romantico" di Labaro: i suoi fiori conquistano il quartiere

La coloratissima aiuola lungo via Veientana Vetere

Un'ordinata fila di fiori, curati e ben tenuti, sul ciglio destro di via Veientana Vetere: un tocco di colore lungo qualche metro per scacciare da quell'angolo di Labaro incuria, grigiore e abbandono. 

I fiori di Pino: il carrozziere romantico di Labaro

E' l'aiuola che Giuseeppe "Pino" Toscano, titolare della carrozzeria in via Romanengo, ha donato al quartiere. Un'idea nata dall'amore di Pino per i fiori e per la realtà in cui da quasi settant'anni vive: un gesto spontaneo che per la borgata, poco abituata a tali iniziative, si è subito trasformato in un regalo più che gradito.  

Tanti i ringraziamenti e gli attestati di stima che Pino, ormai carrozziere "romantico" di Labaro, ha ricevuto dagli abitanti della zona rimasti sorpresi da quell'idea così semplice che sin da subito ha conquistato tutti. Un successo che Pino proprio non si aspettava. 

Un gesto spontaneo per il quartiere

"E' stato un gesto spontaneo, nato semplicemente dal mio amore per i fiori" - racconta Pino a RomaToday. "Volevo rendere un po' più decorosa questa parte del quartiere e così ho pensato che dei fiori colorati potessero aiutare" - aggiunge impegnato a rimettere in sesto una delle tante automobili affidate alle sue cure.

E' felice e quasi imbarazzato dall'interesse che i suoi fiori hanno destato: "In tanti sono venuti per ringraziarmi o semplicemente perchè curiosi di conoscermi di persona. Sono piuttosto meravigliato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E tra stupore e sorpresa Pino, il carrozziere "romantico" di Labaro, è ormai diventato un personaggio: un esempio da seguire. Un cittadino modello, titolare di una delle attività storiche della borgata, che con il suo gesto semplice e sincero ha lanciato una sfida: quella contro l'abbandono e il progressivo abbrutimento delle periferie. Al tempo stesso una vera e propria dichiarazione d'amore al suo quartiere. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma città tre nuovi casi: trend in calo per i pazienti in terapia intensiva

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

Torna su
RomaToday è in caricamento