RomaNordToday

Labaro torna a respirare, via le transenne: riapre via Veientana Vetere

Il quartiere torna ad avere il collegamento più veloce verso Quarto Peperino, Grottarossa e Ospedale Sant'Andrea

E' durata meno di ventiquattro ore l'agonia di Labaro, quartiere del Municipio XV, dove nel tardo pomeriggio di ieri una perdita d'acqua aveva comportato la chiusura di via Veientana Vetere.

La chiusura di via Veientana Vetere

La strada - collegamento nevralgico verso via di Grottarossa, Quarto Peperino e dunque Flamina e ospedale Sant'Andrea - poco prima delle 17 era stata chiusa al transito veicolare, escluso traffico locale, dal civico 306 di via Mastro Gabriello al 400 di via Jonas Edward Salk.

Traffico in tilt a Labaro

Una vera e propria tegola per la viabilità del quartiere con la chiusura a far sentire, sin da stamattina, tutto il suo peso. Lunghe code verso l'uscita di Labaro con via Mastro Gabriello e via Comparini a trasformarsi in fiumi di automobili.

A congestionare ancor di più la situazione il tentativo di molti di addentrarsi ugualmente in via Veientana Vetere per poi fare inversione ad "U" in strada e rimettersi, con grande difficoltà, sulla stessa via nel tratto aperto in direzione Flaminia.

Tutto alle spalle: via Veientana Vetere è stata riaperta. Labaro, dopo appena ventiquattro ore dal'arrivo delle transenne, torna ad avere un valida via di fuga dal traffico nelle viuzze della borgata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento