RomaNordToday

Il centro per disabili chiuso da due settimane, l'ira dei genitori: "I nostri ragazzi senza servizio essenziale"

Cancelli serrati nella struttura di Labaro, il Municipio XV: "Tempi lunghi ma necessari per avviare nuova gestione". Il Pd all'attacco: "Da M5s imbarazzante silenzio"

Chiuso da due settimane il centro di socializzazione per persone con disabilità mediograve di Largo Castelseprio a Labaro. 

Una struttura che dà sostegno ad utenti e famiglie di quel quadrante del Municipio XV offrendo servizi essenziali e di eccellenza. Dall'inizio di aprile cancelli però serrati con il conseguente smarrimento dei ragazzi seguiti dal centro e dei loro genitori.

Chiuso il centro diurno per disabili di Labaro

"Chiuso nell’indifferenza e nel silenzio del Municipio e di Roma Capitale" - tuonano dai banchi del Pd i consiglieri Daniele Torquati e Agnese Rollo, chiedendo a via Flaminia un intervento urgente. 

"Non ci rassegneremo alla sfacciata indifferenza di chi in questi anni assurdi ha solo peggiorato la vita di cittadini e residenti, ma soprattutto non facciamo un passo indietro quando si tratta di dare risposte a quella parte di cittadinanza che, vivendo disabilità mediogravi in famiglia, hanno qualche diritto in più ad un confronto e alla speranzà di una soluzione. Chiudere un servizio sociale - incalzano i Dem - é aberrante e ingiusto. Non dare risposte è da vili".

La chiusura "temporanea" per il cambio di gestione

Una chiusura necessaria, seppur più lunga del previsto, per consentire tutte le procedure dopo il cambio di gestione: già perchè a svolgere il servizio di Largo Castelseprio sarà un soggetto diverso rispetto al precedente, così è risultato dal bando di gara. 

"Il centro è chiuso solo momentaneamente perchè stiamo facendo le procedure di affidamento e passaggio del personale perchè la cooperativa che ha vinto la gara pubblica è diversa dalla precedente. Ci dispiace il passaggio così cruento, proprio per questo abbiamo indetto una gara triennale: per i prossimi tre anni dunque i nostri utenti potranno stare sereni e tranquilli" - ha detto a RomaToday l'assessora al Sociale del Municipio XV, Paola Chiovelli

Il centro di socializzazione per persone con disabilità mediograve di Largo Castelseprio "riaprirà lunedì", è quanto si apprende dal Quindicesimo. Martedì o mercoledì famiglie e ragazzi verranno convocati per i colloqui e per le riunioni necessari per dare continuità al lavoro già svolto nella struttura. 

"Il nostro servizio socio educativo sta seguendo la vicenda in modo puntuale, tutte le famiglie sono informate e le procedure note: dispiace che queste cose vengano strumentalizzate" - ha aggiunto Chiovelli sottolineando come si stia lavorando anche per garantire il passaggio e il mantenimento degli operatori della struttura. 

I genitori: "Tempi sbagliati, per noi enorme mancanza"

Amareggiati per la mancata continuità del servizio i genitori: "Che il centro riaprirà dopo due settimane di chiusura ci fa piacere, anche se ancora nessuno ci ha informati di nulla. Abbiamo vissuto giorni di enormi disagi e i nostri ragazzi sono rimasti senza un sevizio essenziale" - si sfoga Stefano, il papà di uno dei seguiti di Largo Castelseprio.

"Il vero problema sono state le tempistiche: se le offerte di partecipazione alla gara dovevano essere consegnate entro gennaio, perchè le buste sono state aperte solo a fine marzo con la vecchia cooperativa in scadenza?" - si domanda il genitore.

"E' stata quella la vera pecca. Ora il centro riapre ma sicuramente ci sarà un periodo di assestamento per riorganizzare il tutto: bisognava agire con più anticipo" . 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    La stagione degli sgomberi aspetta il nuovo prefetto, nel mirino 24 immobili: nella lista anche i centri sociali

  • Politica

    De Vito scrive dal carcere: "Ho pensato a dimettermi da presidente, ma non lo farò. Credo nella giustizia"

  • Politica

    Case a stranieri e rom, spunta la maestra-talpa di Casa Pound. La smentita: "Notizia falsa"

  • Montesacro

    Montesacro: no al Rino Gaetano Day, il "concertone" gratuito non si farà per ragioni di sicurezza

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

  • Spari alla Marranella: tassista ferito alla mano con un colpo di pistola

  • Doveva laurearsi ma non era vero, studentessa in fuga rintracciata su un treno a Firenze

Torna su
RomaToday è in caricamento