RomaNordToday

Al Parco Colli d'Oro "luce fu": si riaccendono i lampioni intorno all'ecomostro

Ripristinata l'illuminazione nella "pineta" di Labaro

foto: Giovanni C. - facebook Sei di Labaro se...

Lampioni finalmente accesi nel Parco di Colli d'Oro, la "pineta" di Labaro dove sorge lo scheletro di cemento di quel palazzetto dello sport mai nato.

Casa Lazio: il palazzetto dello sport "fantasma"

Già perchè nel parco in questione sarebbe dovuta sorgere Casa Lazio: un impianto sportivo, su terreno pubblico ma costruito dalla Lazio Pallavolo vincitrice del bando, "tetto" per numerose discipline della polisportiva biancoceleste. 

Nulla da fare: dopo ritardi e inadempienze, con gran parte del quartiere ad opporsi a quell'opera calata dall'alto, Roma Capitale ha revocato la concessione al privato.

La "pineta" di Labaro divorata dall'incuria

Così il Parco di Colli d'Oro, per anni ostaggio di cantiere e incuria, è rimasto in uno stato indecoroso. Intorno all'ecomostro di cemento, tra ferri arrugginiti e legni marci, una vera e propria giungla con erba incolta, arredi consunti e viottoli impraticabili. 

Un'area verde un tempo assai frequentata e punto di incontro per tanti giovani della zona divenuta inaccessibile. Un intero parco sul quale era calato anche il buio con le strade limitrofe ad essere inghiottite dalle tenebre.

L'odissea di Colli d'Oro dove il palazzetto incompiuto sfregia il parco

Torna la luce nel Parco di Colli d'Oro

Oscurità che da qualche giorno a questa ha abbandonato quell'angolo di Colli d'Oro: nel parco, sfalciato di recente, sono infatti stati riaccesi i lampioni. "Un segnale importante, così come la rimozione del traliccio dell'alta tensione" - ha commentato l'assessore all'Ambiente del Municipio XV, Pasquale Annunziata. 

Messa in sicurezza dell'area cantiere

"Nei prossimi giorni - ha fatto sapere l'esponente della Giunta Simonelli - ci sarà un nuovo incontro presso il Dipartimento dello Sport per mettere a punto e formalizzare gli ultimi passaggi già decisi: inizio dei lavori di messa in sicurezza dell'area cantieri, messa in sicurezza delle alberature pericolanti per la prolungata mancanza di manutenzione". 

L'area del parco dovrà poi essere consegnata al Dipartimento Tutela Ambientale e quindi al Servizio Giardini per la manutenzione regolare del verde: "Così - promettono dal Municipio XV - restituiremo ufficialmente la parte accessibile del parco ai cittadini". 

Il destino dell'ecomostro

Più in la, annunciato sempre come uno step successivo, bisognerà poi avviare il percorso partecipativo per stabilire il destino dell'ecomostro: abbattimento, qualche forma di rigenerazione urbana o recupero dell'opera le ipotesi, per ora generali e senza dettagli, sul tavolo. Questa volta saranno i residenti del quartiere a dover decidere. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento