RomaNordToday

Fughe di gas e alberi pericolanti: le strade chiuse mandano in tilt Prima Porta

Il quartiere del XV spaccato in due: lunghe code da Labaro a Valle Muricana

traffico in via Frassineto verso Prima Porta

Giorni di passione per i residenti di Prima Porta, il quartiere del Municipio XV ostaggio delle transenne. A quelle poste il 3 ottobre scorso in via Inverigo a causa di alcuni alberi pericolanti, ieri si sono aggiunte quelle che sbarrano il cavalcavia di via della Giustiniana interessato da una fuga di gas in una condotta di media pressione.

Fuge di gas e alberi pericolanti 

Così il cuore di Prima Porta si è ritrovato isolato, stretto tra nastri e pattuglie della Polizia Locale. Via Inverigo, fra via della Giustiniana e via Edolo, è a senso unico di marcia in direzione Via Frassineto ossia in uscita; via della Giustiniana, dove ancora si lavora sulle condutture, è chiusa nel tratto compreso tra via della Villa di Livia e via Girolamo Benvenuti.

Difficile dunque raggiungere il centro di Prima Porta e via della Giustiniana: l'arteria che conduce a Santa Conelia, Valle Muricana, zona Prato della Corte e Cassia bis. Una catastrofe sul fronte mobilità. 

Municipio e Comune "litigano": via Inverigo chiusa da 45 giorni per alberi pericolanti

Strade chiuse e bus deviate

Deviate le linee 033, 035, 037 e 303 che, in entrambe le direzioni, percorrono via Flaminia, via Frassineto, via Inverigo quindi di nuovo via della Giustiniana. 

Traffico a Valle Muricana e Labaro

Per le automobili code e ingorghi con il traffico a propagarsi anche nei quartieri circostanti. Lo sanno bene i residenti di Valle Muricana e Quarto Casale questa mattina alle prese con lunghe file per raggiungere Prima Porta. Ne sono altrettanto a conoscenza i conducenti che ieri hanno provato a raggiungere il quartiere del Quindicesimo dalle due direttrici rimaste libere. 

Chi ha preso la Flaminia o è passato da Galline bianche si è ritrovato nel traffico già dal cavalcavia tra via Frassineto, Galline Bianche e via della Villa di Livia: due chilometri di auto in coda verso Prima Porta. 

Traffico in tilt anche a Labaro con via Macherio e parte di via Dalmine completamente bloccate in direzione via della Giustiniana: tempo di percorrenza 25 minuti circa per fare appena un chilometro e mezzo. 

A Prima Porta strada chiusa da 50 giorni

Un quartiere, Prima Porta, in balìa delle transenne. E se per il cavalcavia di Giustiniana la riapertura dovrebbe essere solo questione di ore, in via Inverigo regna l'incertezza: il Municipio XV, a cinquanta giorni dalla chiusura della strada, sta ancora cercando di capire di chi sia la competenza a tagliare e mettere in sicurezza le alberature pericolanti. Così Prima Porta si ritrova spaccata in due con automobilisti e utenti dei mezzi pubblici a subire i disagi di eventi eccezionali e rimpalli.

La rabbia di via Inverigo

Ma a via Inverigo non ci stanno: "Se non provvederanno a liberare la strada entro qualche giorno scenderemo a protestare. Allora si che bloccheremo tutto" - promettono alcuni dei residenti. "Questa non è una messa in sicurezza: i pedoni - fanno notare gli abitanti della via - passano sotto gli alberi pericolanti, auto e mezzi pubblici nel lato libero ma ugualmente a rischio. E' una presa in giro utile solo a scaricare responsabilità e provocare disagi all'intero quartiere". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento