RomaNordToday

Municipio e Comune "litigano": via Inverigo chiusa da 45 giorni per alberi pericolanti

Il XV alla ricerca delle competenze: le transenne "sequestrano" Prima Porta

Quarantacinque giorni: tanti ne sono passati dalla chiusura di via Inverigo, la strada di Prima Porta dove insistono almeno due alberature pericolanti. Alberi, da 15 metri circa l'uno, in bilico per i quali i Vigili del Fuoco hanno segnalato il pericolo. 

Pino crollato a Prima Porta

Un monitoraggio arrivato in seguito al crollo di un pino: era infatti la sera del 25 settembre quando uno degli alberi lungo la strada crollò in terra. Solo il caso volle che nessuno si trovasse a passare di li in quel momento.

Una vera e propria tragedia sfiorata in quella che è una delle arterie principali di Prima Porta: via di collegamento con Labaro e la Flaminia, strada che arriva dritta su via della Giustiniana e dunque percorsa da quanti vanno in direzione Valle Muricana, Santa Cornelia e Giustiniana stessa.  

La strada chiusa da transenne e rimpalli

Una via importante per la viabilità del quartiere che pure da 45 giorni è ostaggio delle transenne e pure dei rimpalli. Già perchè il Municipio XV deve ancora trovare il bandolo della matassa e individuare a chi competa la messa in sicurezza di quelle alberature. 

Alberi pericolanti e strada chiusa: Prima Porta ostaggio di transenne e rimpalli

Competenze incerte

"La vicenda è molto complessa perchè bisogna sciogliere il nodo di competenza tra l'ente gestore delle palazzine popolari ex Isveur e il Servizio Giardini. In queste settimane abbiamo più volte sollecitato un intervento per liberare la strada. Tuttavia al momento non è possibile prevedere con quali tempistiche verranno rimosse le transenne" - aveva detto a RomaToday l'assessore all'Ambiente del Municipio XV, Pasquale Annunziata. Da quella dichiarazione, dell'8 novembre scorso, più nulla. 

"Litigano" Comune e Municipio 

"Spetta al Municipio intervenire" - aveva fatto notare la consigliera del Pd, Gina Chirizzi, che adesso torna alla carica. "Via Inverigo è chiusa da 50 giorni. Non torno sul fatto che si poteva evitare: avevo infatti segnalato da oltre un anno la pericolosità del pino caduto. Pare ce ne siano altri per i quali sarebbe meglio intervenire. Nel frattempo - accusa la consigliera Dem - la giunta municipale targata 5 Stelle, non contenta del danno arrecato al quartiere di Prima Porta, perde tempo a discutere con la giunta comunale targata 5 Stelle su chi debba intervenire". 

Il pd è certo: "Spetta al XV intervenire"

Il Quindicesimo secondo l'esponente del Pd. "Anche qui abbiamo provato a dare una mano, ricordando che l' articolo 69 del decentramento amministrativo stabilisce che la competenza sia del ;unicipio. Pare tuttavia che non ne vengano a capo".

Così, tra rimpalli e scaricabarile, nessuno tra Municipio e Comune a Prima Porta è intervenuto con un intero quartiere "ostaggio" delle transenne. 

"Via Inverigo rimane chiusa e i cittadini continuano a subire i disagi derivanti dalla totale e sempre più evidente incapacità amministrativa. Uno scandalo" - aggiunge Chirizzi. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

  • Da Acilia a Marranella, colpo a vecchie e nuove piazze di spaccio. Presi i nuovi capi: 21 arresti

Torna su
RomaToday è in caricamento