RomaNordToday

Quarto Peperino: la ciclabile nonsense sprofonda tra sterpaglie e rovi

La pista dedicata alle due ruote lunga soli 600 metri sprofonda nell'incuria così come l'aiuola al centro della rotonda che rischia di limitare la visibilità di automobilisti e motociclisti

Sterpaglie, rovi ed erbacce che invadono marciapiede e pista ciclabile: verde, ora giallo bruciacchiato e incolto, dentro il quale è sprofondata la ciclabile di via Quarto Peperino, quella lunga appena seicento metri che inizia nel nulla e termina tra i cespugli.

Un tracciato tanto strambo quanto parziale: la  pista dedicata alle due ruote fa infatti parte di un progetto che il Consorzio Quarto Peperino, che ha lo scopo di realizzare opere di urbanizzazione primaria e secondaria nel quadrante compreso tra via Flaminia e via di Grottarossa, sta portando avanti. 

Intorno a quella "ciclabile nonsense" dovrebbe sorgere, ma chissà quando, un parco naturale con la pista pensata per raggiungere l'Euclide sulla Flaminia passando per il Monte della Grotte e il Castello di Torcrescenza.

Ma per adesso la storia parla di altro: sui lati di quelle poche centinaia di metri di strada solo rovi e sterpaglie, un'incuria che pian piano sta divorando anche l'aiuola al centro della rotatoria posta proprio tra va di Quarto Peperino e via di Grottarossa.

Nel mezzo della rotonda l'erba è così incolta che rischia di limitare la visibilità di quanti ogni giorno, diretti sulla Flaminia o all'Ospedale Sant'Andrea, vi transitano. Condizioni alle quali andrebbe posto rimedio per dare una parvenza di decoro, per limitare il rischio di incendi estivi e soprattutto per restituire a pedoni, automobilisti e amanti delle due ruote una strada sicura oltre che decorosa. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento