RomaNordToday

Porte crollate alla materna e cortocircuiti al nido: le scuole del XV "cadono a pezzi"

La consigliera del Pd, Chirizzi: "Via Flaminia coinvolga Campidoglio su necessaria messa in sicurezza"

Le scuole del Municipio XV in sofferenza: una porta crollata alla materna "Il Trenino", un corto circuito che ha chiuso il nido Bellagio. Da qui classi di bambini spostate altrove e genitori sul piede di guerra. 

Condizioni disastrose quelle delle strutture scolastiche di Roma Nord: spesso vecchie, mal mantenute, con guasti e criticità storiche.

Situazioni alle quali bisognerebbe mettere mano, prima che il tutto precipiti vertiginosamente proprio come accaduto al Bellagio con le plafoniere divorate dall'umidità a mandare in corto l'intero impianto e l'invasione di fumo a costringere i Vigili del Fuoco ad evacuare bambini e personale. 

Il cortocircuito al nido Bellagio: scuola in attesa di manutenzione

"Il corto circuito dell'asilo nido di via Bellagio è solo l'ultimo episodio che dovrebbe finalmente far riflettere l'Amministrazione sull'opportunità di aggredire il problema della manutenzione, individuando le opportune risorse e riorganizzando gli uffici affinché in tempi brevi sia possibile spendere. Serve passione, dedizione e competenza. E meno chiacchiere, da parte di tutti. La Sindaca Raggi e il Presidente del Municipio Simonelli governano da due anni e oramai anche loro iniziano a far parte del passato inglorioso che costantemente invocano per giustificare ritardi e mancanze" - ammonisce la consigliera del Pd in via Flaminia, Gina Chirizzi.  

Un commento che tocca anche l'ex minisindaco Dem del Quindicesimo, Daniele Torquati, che proprio in seguito alla chiusura del Bellagio aveva chiesto le dimissioni dell'assessore alla Scuola del XV, Pasquale Russo "reo", secondo lui, di non aver saputo spendere i fondi lasciati in eredità dalla vecchia amministrazione. 

"Se è vero che l'asilo di Via Bellagio è da anni in condizioni precarie e, come dichiarato dall'Assessore Russo, le uniche le risorse disponibili erano dedicate essenzialmente all'adeguamento alla normativa antincendio e non alla messa in sicurezza dei locali - sottolinea Chirizzi, strigliando tra le righe il suo ex presidente - è tuttavia evidente la responsabilità di questa amministrazione nel non riuscire a monitorare con efficacia le condizioni del patrimonio che ha in gestione e quindi a prevenire incidenti che si stanno verificano sempre con maggiore frequenza". 

L'appello: "Municipio XV coinvolga Campidoglio"

Ridefinire le priorità, adeguare il lavoro degli uffici all'emergenza in corso e, se necessario, aprire una vertenza territoriale nei confronti del Campidoglio affinché vengano individuate le risorse, economiche e umane, necessarie alla messa in sicurezza delle scuole. Questo quanto chiesto dalla consigliera Chirizzi alla Giunta grillina del Municipio XV. 

"Diversamente la triste alternativa - conclude in maniera provocatoria - è chiudere tutto, ma non dobbiamo assolutamente arrivare a questo". 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento