RomaNordToday

Valle Muricana, una sola strada per 50mila: "Non esiste altra via di fuga"

Da scartare l'ipotesi di apertura di via Saronno come alternativa verso Prima Porta. Il M5s: "E' strada privata, niente idea esproprio. Lavoriamo a nuovo studio viabilità"

Un quartiere in continua espansione, una sola strada per connettersi dalla periferia al resto della città. Così nelle ore di punta, quelle del mattino e del rientro, per i residenti di Valle Muricana, territorio agli estremi del Municipio XV, gli spostamenti sono un vero e proprio calvario. Ore passate in auto o sui quei pochi mezzi pubblici a disposizione tra ingorghi e caos. 

Il grido d'aiuto di Valle Muricana: "Aprite via Saronno"

"Aprite via Saronno" - il grido d'aiuto più volte inoltrato dal quartiere alle istituzioni affinchè quella strada, al momento chiusa da una sbarra, potesse rappresentare una valida alternativa. Una vera e propria via di fuga verso Prima Porta. 

Da Valle Muricana a Prima Porta: via Saronno non si può aprire

Ma non sarà così. L'alternativa di via Saronno, arteria che da Valle Muricana sbuca su via della Giutiniana, non è percorribile. A renderlo noto i consiglieri grillini in Municipio XV, Cristina Cruciani ed Emanuele Anzoino. "La situazione del traffico su via di Valle Muricana è nota a tutti, così come le frequenti richieste dei cittadini di aprire via Saronno al pubblico transito al fine di dare un po’ di sollievo ai residenti che, nelle ore di punta, devono affrontare lunghe code. Per questo motivo già a fine luglio 2016, a pochi giorni dal nostro insediamento, abbiamo voluto approfondire la questione dell’apertura di via Saronno al pubblico transito giungendo alla conclusione che questa 'strada' non è purtroppo percorribile" - hanno scritto in una nota. 

Via Saronno "strada privata"

In seguito alle verifiche effettuate da via Flaminia 872 è risultato infatti che tutte le particelle di via Saronno, ad eccezione di una, risultano proprietà privata.  "Dalle visure storiche - precisano Cruciani e Anzoino - è emerso che alcune particelle sono iscritte al Catasto Terreni, come proprietà privata, già dalla fine degli anni’70. Quanto al Patrimonio via Saronno risulta essere strada privata, non in manutenzione al municipio, non aperta al pubblico transito". 

Esproprio via Saronno: ipotesi da scartare

Ma tra i residenti, 50mila anime circa, c'è chi, ben conscio della situazione, chiede di avviare l'esproprio della via per pubblica utilità: per dare respiro e sollievo alla viabilità di Valle Muricana. Ipotesi, anche questa, da scartare. 

"Non riteniamo valida questa soluzione sia per gli elevati costi di questa operazione sia, soprattutto, perché mancano alcune caratteristiche tecniche fondamentali per una strada pubblica: tra cui la pendenza che in un tratto della via risulta troppo elevata" - hanno sottolineato i grillini del XV.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valle Muricana: su viabilità alternativa il documento Cinque Stelle

Tuttavia, esclusa l'ipotesi dell'apertura di via Saronno, in Quindicesimo su lavori allo studio di una viabilità alternativa per via di Valle Muricana: in via Flaminia 872, nella prima settimana di agosto, le commissioni Mobilità e Lavori Pubblici discuteranno della proposta di risoluzione Cinque Stelle sull’argomento tanto caro a quell'angolo di Municipio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento