RomaNordToday

Valle Muricana, l'ultima speranza è a Cinque Stelle: "Chiediamo dignità"

Il quartiere periferico di Roma Nord scrive al nuovo Presidente del Municipio XV: "Siamo territorio senza servizi che non può più aspettare: chiediamo dignità"

Valle Muricana, tanto periferica quanto isolata, non ci sta a rimanere ancora nell'angolino di Roma Nord e, forte di un voto che da quelle parti ha visto un netto trionfo del M5s, si appella per un futuro migliore e più degno direttamente alla nuova amministrazione del Municipio XV per rappresentare problematiche e richieste di un territorio, popolato ma carente di servizi, che da anni cerca risposte. 

TERRITORIO SENZA SERVIZI - "Siamo un territorio senza servizi, pianificato come area di recupero urbano affidato ai consorzi che nel nostro caso sono ben tre. Come comitato, attivo oramai da quasi sei anni, abbiamo presentato alcune proposte che solo parzialmente sono state recepite dai suoi predecessori. Le nostre sono piccole cose inserite nella complessità di un bilancio ma che avrebbero, se esaudite, un effetto di discontinuità e progresso nel rapporto tra le istituzioni e i bisogni dei cittadini" - scrivono da Valle Muricana.

Sette i punti elencati in una lunga lettera al neo minisindaco Stefano Simonelli da Rocco Fragrassi, uno dei membri più attivi del Comitato di Quartiere Karol Wojtyla. 

UN VERO PARCO PUBBLICO - Come non partire da quel sogno, qui davvero proibito, di trasformare il comparto C6 in uno splendido parco pubblico: non quello fai da te tirato su con tanto impegno dai residenti ma una vera e propria area verde attrezzata, con fontanella adiacente, che possa fare da punto di aggregazione e socializzazione per i bambini, i giovani e le famiglie della zona che a disposizione altro non hanno che gli spazi della chiesa o quelli del centro anziani. 

035 E MARCIAPIEDE - Da rivedere poi mobilità - con la richiesta di una strada alternativa, magari via Saronno, che da Valle Muricana porti a Prima Porta - e quello 035 davvero insufficiente a soddisfare le esigenze di un territorio da oltre 10mila abitanti. Il quartiere chiede poi che venga realizzato un marciapiede tra via Verdello e via Livigno "al fine di mettere in sicurezza il tratto di strada percorso da pedoni e ciclisti" e che vengano asfaltate quelle strade interne e terrose disseminate di buche. 

VIA SULBIATE - Tra le richieste anche quella di superare alcune difficoltà strutturali del nuovo centro anziani di via Pomponesco e soprattutto l'attivazione di tutte le procedure necessarie per restituire al quartiere la struttura polifunzionale di via Sulbiate, opera a scomputo mai consegnata e che invece tutti aspettano che faccia da polo aggregante e fulcro di iniziative socio-culturali.

VALLE MURICANA - Valle Muricana poi vuole essere davvero "Valle Muricana": "Vorremmo, come da petizione presentata alla vecchia giunta, - scrive Fragassi - che le aree comprese nei consorzi venissero denominate in un unicum:Valle Muricana, al fine di dare identità comune ad un territorio che ancora oggi viene definito col chilometraggio su cui vivono i suoi residenti"

ACCESSO A VITA CITTADINA - "Altre cose si potrebbero chiedere, malgrado le richieste non abbiano una priorità cardinale dimostrano comunque una necessità di intervento che una comunità come la nostra non può più aspettare. Una comunità che urla dignità e parificazione di accesso alla vita cittadina"  - ha concluso nella missiva Fragassi trovando il plauso dell'intero Comitato e la comprensione del minisindaco Simonelli. 

INCONTRO TRA MUNICIPIO XV E CDQ - A breve probabilmente si terrà un incontro tra la nuova maggioranza del Quindicesimo e i residenti di Valle Muricana nel quale rappresentare ancora una volta problematiche e priorità e magari stilare un programma condiviso sulla zona.

"I cittadini sono per noi la forza motrice e lo specchio delle reali criticità presenti sul territorio. I problemi di Valle Muricana sono molteplici e conosciuti anche per voce di attivisti e consiglieri portavoce in municipio che vivono quotidianamente le difficoltà che attanagliano quel quadrante" - ha risposto sintetico Simonelli al Comitato ringraziandolo per il lavoro e le battaglie portate avanti sul territorio e assicurando come in tempi brevi sarà avviato un fitto programma di incontri con i Comitati di tutto il Quindicesimo. Valle Muricana, che non può più attendere, spera dunque nella convocazione e nella pronta risoluzione di quelle questioni così annose per le quali tutti sperano in una positiva risoluzione. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento