RomaNordToday

Roma Nord ancora nella morsa dei rifiuti: pronto l’esposto in Procura. E a Balduina "spariscono" i cassonetti

Muri di immondizia dall'Olgiata a Labaro, la Consulta dei Comitati del XV prepara l'esposto alla Procura di Roma. In XIV pattumiere rimosse e mai sostituite: "Così i sacchetti rimangono a terra"

foto Facebook: Sei della Cassia Se - via Valle della Storta (Mauro DC)

“La totale assenza di un adeguato servizio di raccolta dei rifiuti ha comportato e sta comportando una situazione di emergenza con grave pericolo alla salute ed all’incolumità”.

Non fa sconti la Consulta dei Comitati di Quartiere del Municipio XV che ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma sull’emergenza che attraversa il territorio, così come tutta la città. 

Roma Nord soffoca tra i rifiuti: cumuli da Olgiata a Labaro

Degradanti e deprimenti gli scenari offerti dal quadrante nord della Capitale: all’estremo tra Isola Farnese, La Storta e l’Olgiata veri e propri muri di spazzatura accolgono residenti e pellegrini in ingresso nella Città Eterna dalla via Francigena. Via Giacomo Andreassi, con quasi 50 metri di immondizia putrida non raccolta da giorni, è forse la “cartolina” più sconvolgente. 

Non si salvano nemmeno La Giustiniana e Tomba di Nerone, il consorzio di via Cortina d’Ampezzo ha già denunciato le sue pessime condizioni.

Sull’asse Flaminia soffre Labaro con Galline Bianche e via Macherio, strade di confine tra il porta a porta e la raccolta tramite cassonetti stradali, ad avere la peggio. Cumuli di immondizia anche a Saxa Rubra dove l’unica area pulita è quella del parcheggio che dovrà ospitare la stazione di trasbordo

Rifiuti in strada: da Roma Nord esposto in Procura

Così i Comitati – da quello di Ponte Milvio a Cesano, Case e Campi, Giustiniana, Vigna Clara e Saxa Rubra – tentano di farsi sentire chiedendo un intervento della Procura “per tutelare i cittadini a causa dell’interruzione di un pubblico servizio”

“Sussiste un pericolo sanitario incombente che si accompagna al pericolo per l’incolumità fisica per non poter fruire sia delle strade che dei marciapiedi coperti dai rifiuti. Sono state segnalate infatti difficoltà di transito e di passaggio di tutti i soggetti più deboli quali anziani, genitori con passeggini e persone diversamente abili. La presenza di rifiuti inoltre con le temperature elevate del periodo – scrivono dalla Consulta dei Comitati del XV - comporta rischi igienico- sanitari ancora più alti con la possibilità di epidemie e pericolo imminente di diffusione di batteri”. 

Cassonetti in fiamme nella Roma lercia: così i romani pagano due volte l’emergenza rifiuti 

A Balduina e Primavalle “spariscono” i cassonetti

E se a Roma Nord fioccano gli esposti, più a ovest “spariscono” i cassonetti. E’ il caso di Balduina e Primavalle, nel Municipio XIV. 

“Tra i casi eclatanti, via Torrigio e via De Carolis dove a fronte della rimozione dei cassonetti sono stati lasciati a terra i rifiuti già presenti" - denuncia il presidente della commissione Trasparenza del Quattordicesimo Julian Colabello (Pd).

"L’evento è curioso e in questo momento inspiegabile considerando che si tratta di zone già colpite da gravi episodi di accumulo di rifiuti in strada a seguito della mancata raccolta degli stessi. Ridurre gli stalli sembra andare nella direzione opposta a quella emergenziale aggravando verosimilmente la situazione” – ha scritto il consigliere Dem che aveva chiesto di valutare l’indizione dello stato di emergenza rifiuti per quel territorio. 

"A oggi - dice Colabello - nessuna risposta è pervenuta e cosa maggiormente grave il presidente del municipio Alfredo Campagna (M5s), noto sodale della Sindaca, ha ritenuto, con un comportamento indegno della sua carica, di non presentarsi alla commissione Trasparenza convocata martedì scorso proprio per avere chiarimenti su questa situazione”. 

Pronto anche in via Mattia Battistini un esposto alla Procura della Repubblica ‘per omissione di atti d’ufficio’. 

“Qualora non ci fossero chiarimenti su queste misteriose rimozioni – annuncia Colabello - provvederò ad inserirle all’interno della denuncia complessiva sull’indegna situazione in cui versa il nostro territorio”. 
 

Nel video (tratto dal gruppo Facebook Sei della Cassia Se - Marco C.) i rifiuti di via Giacomo Andreassi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento