RomaNordToday

L'eterno abbandono dei giardini di Vigna Clara: rinasceranno grazie a volontari e negozianti

Per la riqualificazione del parco di via Antonio De Viti De Marco accordo tra GreensideRoma onlus e Rocco Giocattoli: "Stop a bivacchi e dormitori"

Prima adottato, poi abbandonato all'incuria e al degrado con vialetti impercorribili, panchine trasformate in giacigli di fortuna e vegetazione selvaggia. Non godono di ottima salute i giardini di Vigna Clara, quelli in via Antonio De Viti De Marco: fazzoletto verde all'intersezione tra Cassia e Flaminia. 

Volontari a lavoro nei giardini di Vigna Clara

Uno spazio importante che volontari e commercianti hanno deciso di far rinascere decoroso e fruibile, ancora una volta tramite autotassazione e fai da te. 

A prendersi cura dei girdini di Vigna Clara, la GreensideRoma onlus già operativa sulla green street di via Tuscia. Con i volontari del Fleming anche Rocco Giocattoli, che ha uno degli store proprio in quella via di Corso Francia. 

"L’area, che rappresenta l’unico spazio verde dell’importante crocevia Corso Francia/Flaminia e Cassia, versa da tempo in una situazione di degrado assoluto: bivacchi domenicali, sacchi della spazzatura abbandonati e ammassati hanno portato con il tempo ad un risultato deprimente" - ha commentato Max Petrassi, presidente di Greenside. 

Il progetto di riqualificazione per il verde tra Fleming e Vigna Clara

Condizioni inaccettabili per residenti, passanti e negozianti che così hanno deciso di passare ai fatti con un progetto di riqualificazione "fai da te". 

L'iniziativa prevede, dopo un primo sfalcio e la messa in sicurezza del verde verticale, lo sfalcio orizzontale, la sistemazione delle panchine e la rimozione dei cestini per la spazzatura obsoleti e danneggiati. Inoltre, con l’ausilio del XV Municipio, si provvederà alla riparazione di alcuni punti in muratura. 

L'ausilio dei commercianti

"La Rocco Giocattoli è sensibile alle criticità del contesto in cui opera e crede fermamente all’idea di dare un contributo sociale al luogo in cui opera con attività migliorative e programmi di sostenibilità" - hanno spiegato così il loro impegno dalla catena. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’obiettivo del progetto - ha concluso Petrassi - è la rinascita di questo spazio sia come punto verde che come punto di aggregazione aperto a tutti, nel segno del rispetto degli spazi comuni e con la possibilità di ospitare attività socio culturali di vario genere come, ad esempio, il ritorno del Mercatino di quartiere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento