RomaNordToday

Il TAR ferma il treno tra Vigna Clara e Valle Aurelia: "Si allontana linea fondamentale"

Da attivare nuovi procedimenti autorizzativi su impatto ambientale e sperimentazione esercizio. Torquati: "Daremo battaglia per opera importante"

Titoli autorizzativi mancanti, rischio vibrazioni e possibili effetti negativi sulla stabilità delle palazzine limitrofe: queste le motivazioni principali che hanno spinto il TAR del Lazio, al quale un condominio ed una clinica di Vigna Clara avevano presentato ricorso, a bloccare la riattivazione della linea verso Valle Aurelia

Vigna Clara-Valle Aurelia: il TAR ferma il treno

Un collegamento, realizzato per i Mondiali del '90, mai rimesso in funzione: una tratta che il Campidoglio, allora guidato dal Sindaco Marino, avrebbe voluto rendere operativo addirittura in occasione del Giubileo straordinario. Non se ne face nulla.

Qualche ritardo, poi il ricorso al TAR: la linea, necessaria per avanzare sulla chiusura dell'anello ferroviario e per collegare Roma Nord alla metro A e dunque alla Stazione Ostiense, è rimasta dormiente. Una vera e propria "metropolitana" perduta. 

Di recente, con la pubblicazione della sentenza del TAR, l'ennesima tegola per chi pensava che il primo treno, con la Stazione di Vigna Clara ultimata e funzionante, potesse passare di li già nel giugno 2018. 

Autorizzazioni mancanti e palazzi a rischio vibrazioni: stop alla Vigna Clara-Valle Aurelia

Nuovi iter autorizzativi e campagna sperimetale

Invece bisognerà ancora attendere. Spetterà alle amministrazioni competenti "attivare daccapo e secondo le leggi oggi vigenti, tutti i necessari procedimenti di verifica di impatto ambientale" con RFI chiamata ad effettuare una "nuova e più approfondita - si legge nelle pagine scritte dai giudici - campagna sperimentale” sulle condizioni di esercizio.  

Il Pd: "Stop è triste notizia per territorio"

"Il Municipio XV riceve una cattiva notizia: la terza sezione del Tar del Lazio ha chiesto nuove autorizzazioni ambientali malgrado ci fosse già la Valutazione di Impatto ambientale. Di fatto uno stop, l'ennesimo, all'apertura della stazione di Vigna Clara. La riattivazione di una linea fondamentale per la mobilità del territorio e la qualità della vita dei suoi cittadini si allontana e con essa i facili entusiasmi di chi a dicembre scorso dava già per archiviata favorevolmente la vicenda" - ha commentato il capogruppo del Pd in Municipio XV, Daniele Torquati, ricordando come ad oggi solo il Consiglio di Stato potrebbe ribaltare la sentenza. 

Linea Vigna Clara-Valle Aurelia: "Da M5s solo silenzio"

"Spiace la polemica ma, a fronte di tanti investimenti economici, umani e anche politici, oggi raccogliamo una sconfitta che questo territorio non merita, nonostante il silenzio assordante del Municipio governato dai 5 Stelle che non ha speso una parola sulla vicenda". 

Da qui l'appello a tutte le forze politiche e ai comitati attivi perché l'apertura della Stazione di Vigna Clara "diventi la battaglia di un intero territorio, ipotizzando un percorso comune dove immaginare una reazione propositiva a questa triste sentenza del Tar". 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento