RomaNordToday

La stazione fantasma di Vigna Clara, nuova ma chiusa: "Diventi polo culturale"

La proposta di AreAzione: un'area espositiva con biblioteca per sottrarre lo spazio all'abbandono

La nuova entrata in funzione era attesa nel giugno 2016, nel pieno del Giubileo straordinario, invece Stazione Vigna Clara ad oggi è ancora chiusa. 

Stazione Vigna Clara completa e chiusa

Moderna, completa ma inattiva. A bloccare i treni da e verso Valle Aurelia il ricorso al TAR di una clinica privata e di un condominio del Fleming preoccupati per l'impatto ambientale che la riattivazione di una linea degli anni '90 potrebbe avere su un quartiere nel corso del tempo profondamente cambiato. 

Il Tar ferma i treni tra Vigna Clara e Valle Aurelia

Da li la battaglia in Tribunale con quello Amministrativo del Lazio a rimandare la rinascita della tratta. Autorizzazioni mancanti e palazzi a rischio vibrazioni ha scritto nella sua sentenza il TAR dopo la relazione dell'organismo verificatore: un collegio di esperti incaricato di effettuare uno studio approfondito sui lavori e sulle vicende storiche che, a partire dalla costruzione della galleria Cassia– Monte Mario, e fino ai giorni nostri, hanno interessato la costruzione e l’esercizio della tratta ferroviaria.

Autorizzazioni mancanti e palazzi a rischio vibrazioni: stop alla Vigna Clara-Valle Aurelia

"Attivare daccapo e secondo le leggi oggi vigenti, tutti i necessari procedimenti di verifica di impatto ambientale" - quanto prescritto alle amministrazioni competenti, con RFI chiamata ad effettuare una "nuova e più approfondita campagna sperimentale” sulle condizioni di esercizio. 

La stazione "fantasma" che rischia di logorarsi

Ma nel frattempo, mentre tutti cercano di correre ai ripari e aggiustare il tiro, Stazione Vigna Clara, chiusa e vuota, rischia di logorarsi: proprio come accaduto dagli anni '90 fino ai nuovi lavori quando il vecchio snodo ferroviario fu preso d'assalto da writers, sbandati e senzatetto. Dormitorio e latrina lungo i binari. 

Così, in attesa dell'apertura tanto agognata, c'è chi propone di realizzare dentro Stazione Vigna Clara un polo culturale. A lanciare l'idea AreAzione, movimento politico di estrema destra. 

L'idea: "Sia polo culturale del quartiere"

"Se nei prossimi tempi l'apertura della stazione, nostro primario obiettivo, dovesse essere ancora rinviata AreAzione si prefigge di portare avanti un progetto alternativo di riqualificazione onde che la stazione venga presa d'assalto da senzatetto, nomadi e teppisti" - si legge sul volantino distribuito a Roma Nord. 

"Vista la totale assenza di spazi espositivi in zona" - il movimento propone di trasformare Stazione Vigna Clara in un vero e proprio polo culturale del quartiere a disposizione di cittadini e associazioni. 

"Un luogo - dicono da Areazione - dove promuovere mostre, presentazioni ed aventi di vario genere oltre alla presenza di una biblioteca". 

La mobilitazione di AreAzione: "Stufi di negligenza"

Un'alternativa dunque al completo abbandono. Un'idea che AreaAzione porterà in Municipio XV attraverso un sit in in programma venerdì 11 maggio in via Flaminia 872, ore 17:30. 

"Una mobilitazione per dar voce ai cittadini che devono sentirsi ogni giorno umiliati dal comportamento negligente e dannoso delle proprie istituzioni e della classe politica del nostro municipio".

Il rimprovero è ad anni di promesse e annunci sulla Vigna Clara: "Continue prese in giro". La stazione è ancora chiusa. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Disperso nel lago di Castel Gandolfo: ritrovato dopo 16 giorni il corpo di Carlo Bracco

  • Ponte Mammolo, cadavere vicino i cassonetti: trovate macchie di sangue sui pantaloni

Torna su
RomaToday è in caricamento