RomaNordToday

La Storta, la burocrazia lascia il parco nel degrado: "Area da restituire ai cittadini"

Il parco di via Francesco D'Isa mai acquisito a patrimonio

Più che un'area verde una vera e propria giungla dove staccionate e sentieri risultano totalmente fagocitai dal verde incolto e selvaggio. Queste le condizioni del parco di via Francesco D'Isa a La Storta: un'area destinata a verde pubblico ma mai acquisita dal Comune a patrimonio. 

Via D'Isa l'area verde ostaggio della burocrazia 

Da li la mancata manutenzione e il progressivo declino verso il degrado. Di recente la proposta di risoluzione che impegna il Presidente del Municipio Roma XV a mettere in atto tutte le iniziative necessarie per ripristinare urgentemente il decoro dell’area verde  e per garantire la completa sicurezza dei cittadini che risiedono nelle abitazioni limitrofe. 

Via Francesco D'Isa rischio incendi e specie infestanti

A preoccupare il rischio incendi e il proliferare di specie infestanti. "Dall’estate 2016 non è stato effettuato alcun intervento di manutenzione e l'area risulta versare in un particolare stato di degrado e abbandono. Nel testo inoltre si chiede di giungere alla definitiva acquisizione a patrimonio dell’area e sollecitare la successiva presa in carico da parte del Dipartimento Tutela Ambientale affinché si possa garantire una costante e adeguata manutenzione" - ha detto Marcello Ribera promotore del documento e vicepresidente della Commissione Ambiente.

Il documento su area via D'Isa in Commissione e Consiglio

La richiesta è quella di sbrogliare i nodi della burocrazia che tengono l'area di via D'Isa ostaggio dell'incuria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una questione burocratica che comporta molti disagi, rendendo di fatto un'area potenzialmente fruibile un problema per i residenti" - ha aggiunto Ribera auspicando da Commissione Ambiente e Consiglio del Municipio Roma XV un parere favorevole, e celere, alla proposta di risoluzione affinchè il parco, opera a scomputo, venga restituito al territorio. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento