RomaNordToday

Ferrovia Roma Nord, manutenzione per parcheggio Montebello: "Obiettivo è ampliamento"

La commissione mobilità del Comune nello snodo della Roma-Viterbo, Stefàno (M5s): "Fondi europei per potenziamento, la Regione investa su infrastruttura"

Spesso insufficienti per rispondere alle esigenze dell'utenza, bui, in condizioni di degrado e insicuri: oltre ai costanti disservizi sulla linea, tra ritardi e corse soppresse, a rendere ancor più difficile la vita dei pendolari della Ferrovia Roma Nord sono anche i parcheggi di scambio. 

La commissione mobilità a stazione Montebello

E' così da Tor di Quinto alla Giustiniana, passando per Labaro e La Celsa. Un tema, quello dei parcheggi della Roma-Civitacastellana-Viterbo, al centro dell'ultima commissione mobilità di Roma Capitale, per l'occasione convocata alla stazione di Montebello. 

"E' stata una commissione importante. Abbiamo fatto un punto della situazione con Atac, Dipartimenti e Polizia Locale sullo stato del servizio, sulla manutenzione e ampliamento dei parcheggi" - ha fatto sapere il presidente della commissione, il consigliere del M5s Enrico Stefàno. "Per quanto riguarda presidio e sicurezza, sappiamo che ci sono state delle difficoltà, cercheremo di migliorare questi aspetti".

Il parcheggio di scambio di Montebello "ampliato e potenziato"

Per il parcheggio di scambio di Montebello, nel quale approdano gran parte dei pendolari provenienti dai comuni a nord di Roma, in programma alcuni lavori di manutenzione con pure l'obiettivo di ampliare gli spazi destinati alla sosta delle auto degli utenti della Roma-Civitacastellana-Viterbo. 

"I lavori partiranno quest'anno" - ha annunciato Stefàno. "Il dipartimento sta lavorando nella maniera più rapida possibile. Vogliamo recuperare dei fondi europei per realizzare un progetto di ampliamento e potenziamento di questo parcheggio che ad oggi non è sufficiente".

Roma Nord, i pendolari chiedono "vigilanza itinerante" per salvare i parcheggi di scambio

In corso di verifica la possibilità di acquisire un'area di proprietà di Anas per ampliare il perimetro degli stalli e favorire così lo scambio tra gomma e ferro, in entrata in città l'abbandono del mezzo privato in favore di quello pubblico. 

L'appello alla Regione: "Servono investimenti su Roma Viterbo"

Poi la consapevolezza di dover lavorare per dare ai pendolari un servizio migliore, più afficiente e veloce. "Questa è una ferrovia di proprietà della Regione: sono quantomai necessari investimenti su infrastruttura e treni. Atac, nelle condizioni attuali, fa il possibile: negli ultimi anni - ha aggiunto Stefàno - sono aumentati treni e corse. L'appello è che la Regione decida di investire in questa infrastruttura che è fondamentale per Roma Nord". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Entro il 2022 sei i nuovi treni che, con il via libera della Pisana all'acquisto delle vetture, viaggeranno tra Roma e Viterbo. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento