RomaNordToday

Prima Porta, impianto anti-allagamento fermo: "Mancano duemila euro"

La realizzazione dell'impianto di via Procaccini bloccata, Pd all'attacco del M5s: "Folle che opera fondamentale resti ferma per importo ridicolo"

Il risanamento idraulico di Prima Porta torna nel parlamentino di via Flaminia 872: il Consiglio del Municipio XV ha votato favorevolmente l'ordine del giorno del Pd che chiede di ultimare l'impianto di via Procaccini, "un'opera fondamentale per la prevenzione degli allagamenti in zona" - hanno sottolineato i Dem. 

Vasche e idrovore, quelle di via Procaccini, la cui procedura, bloccata dal Patto di Stabilità, fu sbloccata nel 2014 con l'iter che prevedeva la conclusione dell'opera per il 15 ottobre 2016. Termini abbondantemente superati e realizzazione dell'impianto, che potrebbe mettere in salvo da acqua e fango il quadrante che sorge al di sotto della marana, in ritardo. 

A tenere fermo il tutto 2000 euro che il Comune deve ad Acea per l'impianto elettrico. "Dopo mesi lo abbiamo appreso oggi in Consiglio dalle parole dell'Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XV. Un importo ridicolo per cui valeva la pena, sin dall'insediamento della nuova Giunta, prendersi qualche responsabilità amministrativa" - hanno commentato i consiglieri del Pd, Daniele Torquati e Gina Chirizzi, definendo "folle" il fatto che  un impianto fondamentale, che ha previsto un investimento enorme, sia  bloccato per "una sciocchezza". 

"La maggioranza - incalzano i due - è ormai appiattita alla burocrazia più totale e non è palesemente in grado di prendersi alcuna responsabilità anche per questioni importanti, peraltro già avviate negli anni precedenti". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia l'ordine del giorno a firma Democratica è stato votato favorevolmente e approvato. "Finalmente ammettono che c'è un problema e finalmente - concludono Chirizzi e Torquati - hanno avuto la decenza di votare un atto che avrebbe avuto più forza prima della scadenza dei termini. Speriamo - l'auspicio dei due consiglieri - che questo voto aiuti e sia da stimolo per la Giunta a completare i lavori di via Procaccini. L'impianto deve essere finito e nel più breve tempo possibile".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

  • Coronavirus, a Roma 12 nuovi casi: sono 38 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 agosto

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Fuggire da Roma nel weekend: 5 proposte per una gita fuori porta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento