RomaNordToday

Lavori perenni e una stazione mai aperta: su Montebello e Prima Porta l'esposto alla Procura

Posti auto interdetti per lavori in corso da tre mesi e uno snodo ferroviario pronto ma chiuso. Il Comitato dei Pendolari: "Si faccia luce su disservizi affinchè linea sia degna di un Paese sviluppato"

Dalle parole ai fatti o, per dirla nell'espressione utilizzata dal Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord, tanto tuonò che piovve. 
Alle denunce e alle segnalazioni, sulle situazioni delle stazioni di Montebello e Prima Porta, ecco l'esposto alla Procura di Roma e a quella di Tivoli. 

STAZIONE MONTEBELLO - "Nella stazione di Montebello, e più precisamente nel parcheggio, sono presenti lavori in corso da settembre 2015: interventi per sistemare alcuni mattoni che sono caduti fermi per imprecisati motivi da circa 3 mesi" - scrive il Comitato nel documento sottolineando come nessuno tra Atac, ente gestore della linea ferroviaria, Regione Lazio, proprietaria della linea, e Roma Capitale abbia risposto agli interrogativi loro posti. 

Così, oltre alla già scarsa presenza di posteggi, gli utenti sono costretti a dover rinunciare anche a quelli inaccessibili causa lavori ormai divenuti perenni.

STAZIONE PRIMA PORTA - Altra questione quella legata alla nuova Stazione di Prima Porta: "Pronta, annunciata ma chiusa oltre che già vandalizzata" - dicono dal Comitato evidenziando come la struttura esistente e ad oggi utilizzata risulti invece vecchia, pericolosa e alla mercè dei portoghesi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La richiesta alle Procure interessate è quella di avere notizie su entrambi i fronti "per far luce - scrive il presidente Fabrizio Bonanni - su questi disservizi, che uniti ai disservizi operativi (ritardi dei treni, evasione tariffaria, poca comunicazione, mancanza di presidi, ascensori fuori uso, etc.) danno la percezione che non si stia facendo affatto un servizio pubblico degno di un Paese sviluppato come il nostro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento