RomaNordToday

Un trattore per il Colli d'Oro: sfalcio anti incendio nel parco dell'ecomostro

Nella "pineta" di Labaro operazione nella parte alta per evitare il rischio incendi. L'Assessore Annunziata: "Addetti in azione anche vicino al nido, dove c'è foresta impenetrabile"

Il Parco di Colli d'Oro, quello in cui sarebbe dovuto sorgere il palazzetto dello sport Casa Lazio, ha finalmente visto l'arrivo di un trattore per lo sfalcio.

L'area verde di Labaro, da quando i lavori per l'impianto sportivo si sono fermati e Roma Capitale ha revocato la concessione al privato, era infatti sprofondata nell'incuria più totale: intorno al cantiere abbandonato e insicuro solo il verde selvaggio a fagocitare panchine e sentieri. 

Di recente l'annuncio di via Flaminia: 45mila euro per la messa in sicurezza dell'ex cantiere e la richiesta a Roma Capitale di circa 200mila per lo sfalcio "drastico" dell'intera area.

Intanto, in attesa dell'operazione più approfondita, nel Parco di Colli d'Oro l'amministrazione ha provveduto a far effettuare un intervento nella parte alta per evitare che gli incendi estivi, che già hanno carbonizzato buona parte del Marta Russo, intacchino anche la "pineta". 

"Avviato un primo intervento di sfalcio al Parco del Labaro Colli d'Oro: un intervento fortemente voluto da questo Assessorato e grazie ad un trattore che siamo riusciti a far arrivare dalla sede centrale del Servizio Giardini di Porta Metronia" - ha scritto in un a nota l'assessore all'Ambiente del Municipio XV, Pasquale Annunziata, annunciando come i lavori proseguiranno anche sull'area dietro l'asilo nido di Largo Foppolo, "area abbandonata da diversi anni e mai tagliata, con erba altissima. Una vera foresta impenetrabile". 

Rinasce così pian piano il Parco di Colli d'Oro in attesa della messa in sicurezza dell'ex cantiere e  dello sfalcio profondo e drastico che finalmente restituirà quell'area verde ai cittadini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da affrontare poi il futuro dello scheletro di cemento abbandonato nella parte bassa della "pineta", quell'ecomostro mai diventato Casa Lazio sul quale bisognerà aprire un percorso partecipato per definirne le sorti. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento