RomaNordToday

Valle Muricana, l’elettrosmog fa paura: tra i tralicci incombe un’antenna

Il quartiere, attraversato dall'elettrodotto Santa Lucia, adesso si schiera contro l'installazione della società di telefonia mobile: "Faremo tutto per proteggere i nostri figli"

Oltre 10mila abitanti, nessuna scuola pubblica, niente aree verdi dove passare tempo libero o portare i bambini a giocare, tante strade ancora polverose e sconnesse con quelle asfaltate disseminate di buche e avvallamenti, mezzi pubblici insufficienti.

Come se non bastasse quell’elettrodotto Santa Lucia, 220 Kw di potenza, che attraversa il quartiere con i cavi metallici a segnare il cielo e i tralicci, ostacolo nelle vie e sfondo al panorama che gli abitanti di Valle Muricana vedono dalle proprie finestre.

Dei progetti di interramento e variante area dei cavi di cui negli anni si è tanto parlato non se ne è più fatto nulla e così oggi i residenti del quartiere del Municipio XV convivono ancora con questi ‘mostri’ enormi dai quali – nel silenzio della notte – è possibile ascoltare anche il ronzio della corrente che passa.

La preoccupazione è quella relativa all’inquinamento elettromagnetico rispetto al quale tempo fa Arpa Lazio, con un’indagine sul campo, aveva rivelato dati allarmanti.

E se a poche decine di metri dall’alta tensione potrebbe arrivare pure un’antenna di telefonia mobile i timori si trasformano in paura. Da qui la grande mobilitazione del quartiere contro i lavori per l’installazione di un’antenna in via Viadanica, sul lotto di un privato.

Esclusi dunque dalla trattativa Municipio e Comune che, in base al Decreto Gasparri che disciplina la materia, potrebbero solamente proporre al gestore un terreno diverso nella stessa area di interesse e che vada bene alla società di comunicazioni.

“Abbiamo paura per la nostra salute e soprattutto per quella dei nostri figli” – dicono alcune mamme di Valle Muricana presenti ieri all’assemblea pubblica tenuta nel centro anziani di via Pomponesco.

Unito il quartiere per dire ‘No’ all’antenna, agguerrito il Comitato Karol Wojtyla che denuncia un vizio di forma nella procedura adottata: “La cosa non è stata resa pubblica e pertanto siamo stati scippati del tempo a nostra disposizione per presentare le opposizioni” – ha detto il presidente del CdQ, Erminio D’Agostino sottolineando come pure nell’Ufficio Tecnico del Municipio XV della pratica relativa all’antenna di via Viadanica non ci sia traccia.
 

"Sarà importante riuscire a far riaprire i termini per lo spazio di confronto con i cittadini” – il commento di Teresa Zotta, del Movimento 5 Stelle, consigliera del XV che da tempo segue la questione ‘antenne’ e che davanti ai residenti del quartiere ha tenuto a sottolineare come la documentazione presentata dal gestore telefonica sia in regola e pertanto pure l’inizio dei lavori.

“Dobbiamo utilizzare tutti i mezzi per revocare la concessione. L’antenna non dovrà sorgere né in via Viadanica né in nessun altro terreno di Valle Muricana, già vessata dai tralicci” – è l’appello della Presidente del Consiglio di via Flaminia, Gina Chirizzi, che ha annunciato lettere indirizzate a Sindaco, Prefetto e Ministro della Salute.

In linea il pensiero del minisindaco Daniele Torquati che, assumendosi la piena responsabilità per la situazione, ha spiegato come dal Municipio sia arrivato il netto ‘no’ alla richiesta della società di telefonia mobile che così si è rivolta e ha trovato sponda nel proprietario del terreno che si accinge ad ospitare quella che da queste parti già chiamano “il nuovo, l’ennesimo, mostro”.

A suggerire di commissionare uno studio di parte in via di autotutela è l’ex consigliere del XV e residente del quartiere, Marco Tolli, che sottolinea la necessità di accertare a quali livelli di inquinamento siano esposti gli abitanti: “Nonostante le liberalizzazioni in materia – ha detto – bisogna verificare la sostenibilità ambientale che a mio avviso non c’è”.


Valle Muricana si appresta così a combattere la sua ennesima battaglia con la speranza che, almeno questa volta con i tralicci dell’alta tensione ancora a fare ombra, porti i frutti sperati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Torvaianica, sparatoria tra i bagnanti sulla spiaggia: ferito un uomo

  • Referendum, come si vota? Cosa succede se vince il sì, cosa succede se vince il no

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, a Roma città 108 nuovi casi da Covid19. Focolaio in una RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento