RomaNordToday

Vigna Clara-Valle Aurelia: "Linea in funzione da giugno 2016"

La tratta, utilizzata solo per otto giorni durante i Mondiali del '90, verrà ripristinata: 102 milioni di euro l'investimento. Passi in avanti pure verso la chiusura effettiva dell'Anello Ferroviario

Apertura del tracciato ferroviario tra le stazioni di Vigna Clara e Valle Aurelia: questo, insieme all’effettiva chiusura dell’arco nord dell’anello ferroviario e la realizzazione di una pista ciclabile tra Monte Ciocci e Roma San Pietro, uno degli interventi più rilevanti per tale quadrante della Città in vista del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco.

Un potenziamento infrastrutturale della rete ferroviaria urbana che RFI si appresta ad avviare andando dunque verso la concretizzazione di quanto previsto nell’accordo per la definizione di sei interventi da realizzare all’interno del Nodo ferroviario di Roma siglato con il Campidoglio il 1 dicembre 2014.

INFRASTRUTTURE ESISTENTI - Ripartire dalle infrastrutture esistenti per donare alla città e ai suoi abitanti maggiori servizi e più efficienza. Ecco dunque il ripristino di una tratta che fu utilizzata solo per otto giorni durante i Mondiali di Calcio Italia ’90 prima di cadere nell’oblio.
“Questa stazione rappresenta uno dei tanti scandali di questo Paese. Oggi Roma Capitale si assume l’impegno di rimetterla in funzione per dare un servizio, sì ai pellegrini che arriveranno, ma anche e soprattutto ai romani ripristinando un collegamento ferroviario in una zona che sotto tale aspetto risulta totalmente abbandonata” – ha detto l’Assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, nell’incontro alla stazione di Vigna Clara che ha seguito il sopralluogo odierno verso Pineto.

QUARTA METROPOLITANA DI ROMA - Un intervento che sin dall’insediamento della Giunta Marino era stato presentato come una priorità: già nel dicembre scorso l’Assessore capitolino alla Mobilità, Guido Improta, ne aveva sottolineato l’importanza definendo l’infrastruttura addirittura come la “quarta metropolitana” di Roma.

“Un potenziamento strategico per la Città – ha detto – in linea con il PGTU in discussione in questi giorni che ha nei suoi punti cardine il rafforzamento del trasporto pubblico affinchè nessuno sia obbligato a dover per forza prendere la propria automobile”.

Il collegamento tra Vigna Clara e Valle Aurelia permetterà infatti di connettere il quadrante nord alla linea FL3 Cesano-Viterbo e sopratutto alla metropolitana A migliorando il collegamento con Roma San Pietro e Ostiense, quest’ultima raggiungibile in circa 15’.

STAZIONE VIGNA CLARA - Gli interventi nella stazione di Vigna Clara, ormai chiusa da 25 anni a tutti tranne che a writers e senzatetto, prevedono l'innalzamento dei marciapiedi, per facilitare l'entrata e l'uscita dai treni; la realizzazione di percorsi tattili per ipovedenti; l'istallazione di due ascensori, dei sistemi di videosorveglianza e del cancello elettrico per la chiusura notturna.

FINE LAVORI: 2016 - "La fine dei lavori è prevista per il 2016, per un investimento complessivo di 102 milioni di euro" – ha annunciato Michele Mario Eia, AD di FS Italiane, sottolineando pure come questo sia il primo step verso il completamento effettivo dell’anello ferroviario “da sempre apparso nelle opere programmatiche, ma mai realizzato”.

CHIUSURA ANELLO FERROVIARIO - Per fare ciò necessari nuovi tratti di linea per collegare Vigna Clara agli impianti Roma Smistamento e Roma Tiburtina con i ponti su Tevere e Aniene a rappresentare le opere più impegnative del progetto. Già previsto invece il modo di bypassare la zona di Camposanpiero a Tor di Quinto, occupata da insediamenti commerciali in parte pure abusivi.

“Per il nostro territorio è una questione strategica e fondamentale soprattutto per abbattere il traffico che grava sulla zona. Il centro e la linea del ferro saranno così più facilmente raggiungibili” – ha detto Elisa Paris, Assessore ai Lavori Pubblici del Municipio XV, esprimendo soddisfazione per la fine dei lavori anticipata a giugno 2016 nonostante fosse attesa per i primi mesi del 2017.

A far ben sperare pure la presenza, nello stanziamento effettuato, di fondi per la progettazione del tratto tra Vigna Clara e Tiburtina: “Un punto fondamentale perché fino ad oggi non era mai stata finanziata rimanendo di fatto solo utopia”.

Insomma buone notizie per Roma Nord che dopo 25 anni di abbandono potrà vedere presto in funzione una stazione da sempre rivendicata. Passi in avanti pure per la chiusura dell’arco nord: affinchè l’anello ferroviario non sia tale solo nell’immaginario collettivo e nei cartelli di Roma Capitale che limitano spesso, e definitivamente in futuro, il traffico privato all’interno dello stesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento