RomaNordToday

Abbandonata dai Mondiali del ’90, Stazione Vigna Clara verso la rinascita

A giugno 2016 entrerà di nuovo in funzione la tratta Vigna Clara-Valle Aurelia utilizzata per soli otto giorni durante il Campionato del Mondo. Il Municipio XV: "Buona notizia per territorio che ha sofferto troppo mancanza di tale opera"

A giugno 2016 verrà riaperto il tracciato ferroviario tra Vigna Clara e Valle Aurelia: una linea – 7 km di cui circa 4,4 nella galleria Cassia Monte Mario – che funzionò per soli otto giorni durante i Mondiali di Calcio Italia ’90. L’annuncio ieri in seguito al sopralluogo di Campidoglio, RFI e FS Italiane proprio su quelle banchine abbandonate da 25 anni.

A dire il vero la Stazione di Vigna Clara in quel periodo vide ben pochi passeggeri in transito visto che, ovviamente, quelli che arrivavano con i treni speciali da Tiburtina per assistere alle partite scendevano alla fermata precedente in direzione Stadio, la Olimpico Farnesina conosciuta dai più come Farneto.
Ma, anche in vista del Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco, la stazione del Municipio XV tornerà in funzione dopo anni alla mercé di writers, ravers con scarsa fortuna e senzatetto.

Ristrutturazione totale, innalzamento dei marciapiedi, realizzazione di percorsi tattili per ipovedenti, l'installazione di due ascensori, di sistemi di videosorveglianza e del cancello elettrico per la chiusura notturna: questi gli interventi previsti per Vigna Clara.

Per la riattivazione verso Valle Aurelia che consentirà il collegamento verso la Fl3 Cesano-Viterbo, la metro A e di conseguenza pure Ostiense raggiungibile – secondo le stime - in meno di 15’ l’investimento complessivo sarà di 102 milioni di euro.

Oltre ai finanziamenti per quest'opera già stati stanziati i fondi per la progettazione della chiusura effettiva dell'anello ferroviario sul mancante arco Nord: il progetto preliminare prevede infatti la realizzazione di nuovi tratti di linea che collegheranno Vigna Clara a Roma Tiburtina concludendo nell'arco di 2-3 anni la fase preparatoria per l'avvio dei lavori. I nuovi ponti su Tevere e Aniene le opere che si prospettano più impegnative.

“Un accordo, quello tra Roma Capitale e RFI, di grande importanza” – hanno commentato il Presidente del Municipio XV, Daniele Torquati, e l’Assessore ai Lavori Pubblici di via Flaminia 872, Elisa Paris.

“L’annuncio con il completamento dei lavori previsto a giugno 2016 dimostra la serietà di questa Amministrazione Comunale che si sta impegnando concretamente per portare a termine un'opera mai completata e abbandonata da 25 anni. Si tratta di un grande intervento verso la chiusura dell'anello ferroviario e che va nella direzione dell'ampliamento del trasporto su ferro nella nostra città, ma soprattutto – hanno concluso - nella zona di Roma Nord che per troppo tempo ha sofferto la mancanza di questa fondamentale opera”.

Dunque il Municipio XV che da un quarto di secolo rivendica quella stazione e quella tratta si prepara, questa volta sembra davvero a stretto giro, alla novità: in attesa pure della metro C prevista fino a Farnesina, o magari La Giustiniana, e soprattutto  - questo dai tempi sicuramente più lunghi – del collegamento verso l’altra parte della Città in direzione Nomentana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Centro commerciale Maximo, c'è la data di apertura. Primark e non solo: ecco le news sui negozi presenti

  • Si spegne l’Auchan di Porta di Roma: lo spettro dell’esubero su 250 lavoratori

  • Miss Roma 2020: in 15 per l'ambita corona. Domenica la premiazione a Frascati

  • Ai funerali Willy arriva 'Er Brasile', Minnocci respinto all'ingresso: "Trattato come bandito, ma volevo solo portare fiori"

  • Gioca due euro e ne vince 500mila per comprare una casa

  • Coronavirus, a Roma città 131 nuovi casi. 181 in tutto il Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento