RomaNordToday

La Roma dei vip si autotassa: Vigna Clara vuole trasformare la piazza decadente nel “salotto” del quartiere

L'associazone "Per Jacini" presieduta dall'ex presidente Rai, Roberto Zaccaria, pronta ad adottare la piazzetta dello shopping: verde, illuminazione e schermatura per isolare cassonetti

Il primo passo sarà l’adozione del verde perchè, finalmente eliminate le sterpaglie, le aiuole centrali possano trasformarsi da rettangoli di terra brulla in giardini rigogliosi con punti di fioritura circondati da pietrisco o corteccia. Sarà invece il Municipio XV a dover sistemare gli arredi in pietra e quella pavimentazione di sanpietrini ad oggi sconnessa e pericolosa. Vigna Clara sogna la rinascita di piazza Jacini

Piazza Jacini: il cuore di Vigna Clara in decadenza

Si perchè ad oggi il fulcro del quartiere non riesce ad esprimere a pieno le proprie potenzialità: le aiuole centrali non sono altro che vasche di terra, i viottoli quasi invisibili, deteriorati così come le sedute centrali e il selciato, bucato e irregolare. Intorno oleandri che avrebbero bisogno di essere potati, la batteria di cassonetti spesso in condizioni pessime così come il punto di raccolta di carta e cartone delle attività commerciali che, quando la Multiservizi salta il ritiro, fa presto a trasformarsi in un muro di imballaggi

Un panorama pessimo per i residenti, ma anche per i commercianti di zona: Jacini, con lo storico cinema Odeon che resiste all’angolo, è la piazza dello shopping del quartiere dove boutique e librerie non si sono arrese ai centri commerciali. L’osteria è tappa fissa per molti. 

A Vigna Clara è "guerra dei cartoni": imballaggi non ritirati, ma le multe sono per i negozianti

Un patto per piazza Jacini: i residenti spingono per la rigenerazione

Così dopo anni di decadenza Vigna Clara ha deciso di rimboccarsi le maniche, di autotassarsi per trasformare piazza Jacini nel “salotto” del quartiere. A coordinare la rigenerazione di quell’angolo della Roma bene l’associazione “PerJacini” presieduta da Roberto Zaccaria, professore universitario, ex deputato e presidente della Rai. Per l’intervento di bonifica, riqualificazione e manutenzione già stipulati gli accordi con un imprenditore che opera nel quartiere, Asscond,  e con la ditta Green Garden. Seguiranno l’adozione della piazza e il protocollo di intesa con l’amministrazione da inquadrare nella Legge sui Beni Comuni approvata un anno fa dalla Regione Lazio

Vigna Clara: la Roma dei vip si autotassa

“L’architetto Boeri, che ha progettato il bosco verticale di Milano, ha detto che le città ripartiranno dai quartieri: noi vogliamo ripartire da piazza Jacini perchè tutti, residenti e commercianti, hanno voglia di vederla finalmente riqualificata. Il nostro è un progetto semplice ma allo stesso tempo ambizioso: chiediamo poche cose ma certe. Da realizzare una alla volta e in tempi brevi” - ha detto Zaccaria.

Tra le priorità il collegamento alla rete idrica per mantenere il verde che verrà e l’illuminazione. Poi al via la realizzazione di una schermatura verde per isolare la batteria di pattumiere, “il sogno - ammettono - sarebbe di vederle interrate”. 

“Per le mamme questa è una zona molto importante. Abbiamo bisogno che il quartiere diventi un’isola autosufficiente affinchè possiamo viverlo a pieno” - ha aggiunto Monica Guerritore, facendo propria anche l’istanza dell’attrice e conduttrice Chiara Ricci. Tra le donne di “PerJacini” anche Katy Sounders, l’indimenticabile Babi di ‘Tre metri sopra il cielo’. 

La Vigna Clara dei vip si mette in gioco e si autotassa: c’è il cuore del quartiere da far rinascere. “Non pensiamo solo alla piazza, vorremmo che tutta la ‘L’ compresa via Stefano Jacini vedesse una completa rigenerazione”. Il pensiero non può che andare anche al Parco Belloni, l’area ludica chiusa da tre anni perchè assediata da pini pericolanti.

Dalla piazza al parco chiuso da tre anni: la rinscita della L

“Questa è una piazza tanto bella quanto complicata. Per questo abbiamo sposato subito l’idea dell’associazione per trasformarla in un vero e proprio punto di aggregazione. Lo scopo è quello di ridare dignità anche alla via che la unisce con Parco Belloni, chiuso indegnamente da tre anni. Riusciremo nell'impresa come a via Ronciglione” - è ottimista il minisindaco del XV, Stefano Simonelli.

“Su piazza Jacini vogliamo intervenire in maniera opportuna ma anche rapida. Probabilmente l’illuminazione - sottolinea il presidnte - non rientrerà nel progetto iniziale perché allungherebbe i tempi ma siamo pronti a lavorare al progetto”. 

A breve nel Consiglio del Municipio XV approderà un atto, a firma M5s, sulla riqualificazione di piazza Jacini e relativa via. L'opposizione annuncia collaborazione: “Stiamo già preparando degli emendamenti per 'sostanziare' il documento ed inserire qualche dettaglio in più” - spiega Marcello Ribera del Pd, vicepresidente della commissione Ambiente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Credo che sia necessario fare in modo che le iniziative dal basso non vengano svilite: bisogna ora perseguire la linea dell’adozione e soprattutto - ha aggiunto il capogruppo Dem, Daniele Torquati - di un’intesa, un patto tra cittadini e amministrazione per la rinascita e la cura di piazza Jacini, del ‘bene comune’ di quest quartiere”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento